Ma quanta bellezza ci può stare dentro uno stivale?

 | 

Ma quanta bellezza ci può stare dentro uno stivale?


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

site_0733_00011Ancora una classifica. Però no, non cambiate canale, perché stavolta non si tratta di una di quelle funeste graduatorie sul malaffare o sull’inquinamento. Stavolta si parla di bellezza, e per di più di bellezza del paesaggio. E si racconta anche (addirittura!) che noi italiani arriviamo uno.
Già, numeri uno al mondo per bellezza del paesaggio. Noi spesso ce lo scordiamo, persi come siamo tra le nostre vicende quotidiane e la scontentezza per le tante cose che non vanno. Però è un fatto che l’Italia è la più grande riserva naturale di bellezza al mondo. E se per ricordarcelo basterebbero in effetti gli sguardi dei turisti che visitano il nostro paese, a rendere ancor più oggettiva tale percezione è la lettura dei ranking formulati dalle principali istituzioni culturali mondiali.
Oggi per esempio siamo andati a leggerci la sezione del sito UNESCO dedicate al cosiddetto World Heritage, l’insieme dei siti storici e paesaggistici che per la loro bellezza sono stati proclamati patrimonio dell’umanità. E sapete cosa abbiamo scoperto? Abbiamo scoperto in questo strano pazzo paese chiamato Italia ospitiamo ben 44 dei quasi 900 luoghi “protetti”, ciò che ci colloca al primo posto tra tutte le nazioni del mondo. Qualcosa per cui sentirsi realmente orgogliosi e felici di vivere qui, abbiamo pensato.
Oltretutto a scorrere la lista abbiamo scovato una serie di meraviglie delle quali neppure conoscevamo l’esistenza- non le indichiamo per non smascherare la nostra ignoranza- e siamo stati ancor più contenti di ritrovare nella lista ben tre siti emiliano- romagnoli, segnatamente Ferrara e il Delta del Po, i monumenti paleocristiani di Ravenna ed il centro storico di Modena.
Vi par poco? A noi non sembra poco neanche un po’, e questo pomeriggio uscendo dall’ufficio proveremo ad aprir più attenti gli occhi. Per prendere con noi un pezzetto di tutta questa bellezza.
=)

Tags:

- -

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *