L’ultima degli orsanti: Maria Teresa Alpi

 | 

L’ultima degli orsanti: Maria Teresa Alpi


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

In occasione dell’ 8 Marzo, Festa delle Donne, abbiamo pensato di raccontarvi l’Emilia Romagna attraverso l’arte di tutte quelle donne che sono diventate un punto di riferimento nella moda, arte e gastronomia emiliano romagnola.

Oggi parliamo di Maria Teresa Alpi, un’artista eclettica: stilista, pittrice, burattinaia, museografa, ma anche fondatrice di diverse attività culturali tra cui il Museo gli Orsanti ed il Festival dei Girovaghi.

Foto di Museo Gli Orsanti

Foto di Museo Gli Orsanti

Nata nel 1932 a Parma, Maria Teresa cresce nel bellissimo borgo di Compiano (PR) dove sviluppa una passione per l’arte, la musica e la cultura in generale. Negli anni ’50 diviene Donna Esa realizzando borsette che segneranno la moda degli anni ’60 e ’70. Indossate da attrici famose ed esposte in vetrina nelle più importanti boutique europee, le Donna Esa si distinguono per la ricchezza di materiali e la particolarità dei modelli.

Nel 2011, le Donna Esa ritornano protagoniste nel castello di Compiano grazie alla mostra “Donna Esa: la borsa parmigiana nel mondo” e “Carmen Coruzzi: le borse come sculture” in cui i modelli di Maria Teresa vengono trasformati in sculture di ceramica “Raku”. Oltre alla moda, Maria Teresa realizza diversi progetti per valorizzare l’antico borgo di Compiano: primo tra tutti è la fondazione del Museo gli Orsanti nel 2001 per raccogliere le testimonianze degli Orsanti, artisti musicanti e ammaestratori di animali che portarono in giro per le piazze e le vie del mondo la loro arte.

Il Museo rappresenta un viaggio nella realtà di tutti gli Orsanti che tra il Settecento e l’Ottocento emigrarono dall’Appennino parmense verso le città d’Europa per poter affrontare il difficile problema della sopravvivenza.Dal 2014 poi, con l’inaugurazione della nuova sede del Museo presso Casa Tanzi nel borgo di Vigoleno (PC), l’attività culturale iniziata da Maria Teresa Alpi si espande e diventa “girovaga” così come i suoi protagonisti. Inoltre, dal 2003 ogni estate il Festival dei Girovaghi riporta gli Orsanti a Compiano trasformando l’incantevole borgo in un universo in movimento, con spettacoli, rassegne fotografiche, canti e danze della tradizione popolare.

Foto di Museo Gli Orsanti

Foto di Museo Gli Orsanti

Maria Teresa Alpi amava definirsi come l’ultima degli Orsanti: un’instancabile “girovaga” che è stata eccellente nell’interpretare il patrimonio culturale del suo territorio e nel saperlo raccontare in modo innovativo e coraggioso. A dimostrazione dell’importanza del suo operato, rimangono a Compiano e Vigoleno un’associazione a suo nome (Associazione Culturale Maria Teresa Alpi), il Museo gli Orsanti e le Antiche Botteghe che ogni estate vengono riaperte per ospitare artisti di grande prestigio provenienti da tutta Italia.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *