LineaBlu a Ferrara

 | 

LineaBlu a Ferrara


Tempo stimato di lettura: Meno di un minuto

po_river_destra1Una sottile linea di confine tra il mare e il fiume, lì dove le acque sono ancora dolci, ma diventano salate nel giro di pochi chilometri: sabato 14 novembre 2009 alle 14.30 su RaiUno Lineablu ha navigato lungo il litorale di Ferrara, in Emilia Romagna. Partendo dalla signorile città degli Estensi per arrivare fino al mare attraverso la miriade di canali che l’ingegno umano ha reso navigabili.

Ferrara, la signoria dei Duca d’Este resa famosa dalle opere di grandi artisti: un luogo che esprime arte e cultura in ogni suo angolo. Si parte dal centro di questa graziosa corte rinascimentale: Corso Ercole I D’Este, isola pedonale e interdetta al traffico, da poco restaurata per render merito al suo lastricato e ai suoi “fittoni”: questi particolari paracarri sono delle vere e proprie pietre miliari, e ognuna rappresenta una differente epoca storica di Ferrara.

Si arriverà poi agli imponenti bastioni del Castello, nato come semplice torre di avvistamento e diventato poi fortezza grazie al corso d’acqua che lo circonda: un fossato protettivo, ma anche un canale navigabile e collegato alle altre vie fluviali della zona. Da qui ci si è imbarcati lungo l’idrovia ferrarese per riscoprire l’antico legame con il mare.

E poi un tuffo indietro nel tempo grazie al Mulino del Po, l’unico natante attualmente esistente, a testimonianza dei tanti macinatori che fin dal VI sec. d. C. popolavano le rive del più importante fiume italiano.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *