L’Emilia Romagna delle sagre e sapori sconosciuti

 | 

L’Emilia Romagna delle sagre e sapori sconosciuti


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Anche questa settimana continuiamo a raccontare le iniziative di turismo slow in Emilia Romagna dirigendoci oggi agli appassionati di gastronomia, ai curiosi del cibo e delle sue tante combinazioni. Inizia infatti la stagione delle sagre e le piazze di tutta la regione si popolano di mercati vivaci e colorati per festeggiare la primavera e l’arrivo di nuovi prodotti.

Dire che l’enogastronomia emiliano romagnola è riconosciuta a livello nazionale per la varietà e ricchezza di piatti tradizionali non è una novità.  In molti ormai associano al nostro territorio l’idea della buona tavola e visitando la regione avranno ordinato almeno una volta uno dei tanti piatti tipici: lasagne, tortellini, cappelletti, cappellacci, strozzapreti ecc.  Tuttavia, data la grande  quantità di fiere e sagre dedicate ai vari prodotti locali spesso si finisce con il visitare quelle più conosciute, perdendo la possibilità di scoprire quelle più alternative e curiose.

Oggi, vogliamo dimostrarvi che la nostra gastronomia è un mondo amplio, amplissimo fatto di tanta varietà, colori, profumi e sapori. Perciò abbiamo scovato per voi 3 sagre tra le più originali e sorprendenti immerse nella natura e nella storia per scoprire un Emilia Romagna che forse ancora non conoscete.

Gran Festival Internazionale della Zuppa

A Bologna, domenica 19 Aprile avrete l’occasione di assistere ad una gara ludica di zuppe lungo Via Salgari, al Pilastro. Una curiosa sagra all’insegna dello scambio culinario per scoprire ed esplorare nuovi orizzonti e sapori. Qui, la gastronomia tradizionale si confronterà con il nuovo e diverso, proponendo una vera e propria competizione gastronomica aperta a tutti.

Festival Internazionale della Zuppa. Foto di Bologna Welcome.

Festival Internazionale della Zuppa. Foto di Bologna Welcome.

Sagra del pinolo

A Ravenna, immersa nella pineta di Classe, si svolge la Sagra del Pinolo i giorni 25/26 aprile e 1 maggio. Troverete ad accogliervi stand gastronomici e specialità al sapore di pinolo, mostre,  mercatini ed esibizioni di tiro con l’arco per celebrare un frutto che viene apprezzato sin dal 700 per gli importanti effetti  medicamentosi. La Sagra del Pinolo è un’ottima occasione per scoprire nuovi sapori rilassandosi nel verde della natura e trascorrere una giornata al mare diversa dal solito.

Pineta di Classe. Foto di diRavenna.

Pineta di Classe. Foto di diRavenna.

Frutti Antichi al Castello di Paderna

All’interno del Castello di Paderna, uno degli splendidi Castelli del Ducato di Parma e Piacenza il 9 e 10 Maggio si svolgerà la manifestazione dedicata ai Frutti Antichi. Una simbiosi tra cibo, natura ed arte con mercatini e degustazioni allestiti all’interno del parco che per l’evento si trasformerà in una colorata fioritura di rose, orchidee e ortensie. Lungo i cortili porticati, sui vari banchetti di prodotti locali farà da protagonista l’asparago, in occasione del Festival Internazionale dell’Asparago Piacentino. Nell’incanto del Castello, si potrà trascorrere un’intera giornata passeggiando fra gli stand alla scoperta di sapori e profumi nuovi ed antichi.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *