Week-end in Regione: tre proposte di itinerari naturalistici

 | 
By

Week-end in Regione: tre proposte di itinerari naturalistici


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

E’ cosa nota che le domeniche di Maggio siano le più belle della Primavera. Di quelle che non fa né freddo né caldo, che i bambini non piangono e che ci si gode con una tranquillità tutta speciale.
Saranno i colori, gli odori o forse il solo godersi la natura nella mitezza della giornata, ma le domeniche di Maggio sono quelle che rappresentano con più vividezza nella memoria la bellezza della primavera.
E’ quindi per questo motivo che noi di TER abbiamo pensato di darvi qualche dritta su come passare delle belle giornate all’aria aperta camminando e, possibilmente, anche mettendo qualche cosa di buono sotto i denti.
La proposta che vi vogliamo fare oggi, allora, riguarda 3 itinerari naturalistici, vie e sentieri in cui avventurarsi alla scoperta di affascinanti paesaggi e tradizioni culinarie. Il sito da cui prendiamo le informazioni è l’aggiornatissimo escursioni-emiliaromagna, che vi consigliamo di seguire per tenervi aggiornati su tutte le iniziative nella regione.
Ma veniamo a noi, il primo itinerario che vi proponiamo è una passaggiata lungo le rive del fiume Reno fino alla Festa cittadina di Pioppe. Una bella e tranquilla giornata nella natura fluviale bolognese con un finale a suon di musica, balli, buona cucina nella conice di uno splendido paese emiliano-romagnolo. Per questa giornata è obbligatorio contattare la guida escursionistica tramite i riferimenti che trovate sul sito alla data del 1 Maggio.
La seconda passeggiata che vi proponiamo e invece più improntata alla gastronomia e si svilupperà attraverso i paesaggi di Verghereto, bellissima località della provincia di Forlì-Cesena. Una bella scampagnata mattuttina tra i campi e i boschetti dell’appennino con un finale per i buoni palati. Gli organizzatori della concomitante Festa di San Pietro Martire si preoccuperanno di accogliere i visitatori offrendo la possibilità di magiare i “manicaretti delle razdore” al tradizionale pranzo sociale del 1 maggio.
Il terzo ed ultimo itinerario che vi vogliamo proporre oggi è una vera e propria escursione naturalistica lungo il Sentiero di Matilde. Un trekking domenicale che vi metterà di fronte a ponti tibetani, suggestive gole e sorgenti solforose. Curiosità, storia e bellezze naturalistiche saranno il piatto forte di una giornata dedicata agli amanti della natura, delle escursioni e dell’appennino reggiano.
Nel concludere questi nostri piccoli consigli di viaggio vi vogliamo ricordare che le passeggiate e le escursioni hanno un costo a persona che varia dalle 10 alle 15 euro e che ulteriori informazioni e “gite” domenicali le potrete trovare sul sito delle escursioni in Emilia Romagna.
Ecco dunque tre ottimi motivi per mettersi in cammino nella natura, scoprendo nuovi paesaggi della nostra bellissima regione e angoli di tradizione che meritano di essere vissuti.

(Si ringrazia Roberto Ciacci per la concessione della foto in CC)

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *