La via degli Dei: un’esperienza..mitica!

 | 

La via degli Dei: un’esperienza..mitica!


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Abbiamo già avuto modo di raccontarvi le bellezze naturali che rendono unica l’Emilia Romagna, vi abbiamo raccontato dei parchi, della fauna e delle flora che li caratterizzano.

Oggi vi proponiamo di immergervi direttamente nella natura attraverso un’esperienza unica, un’escursione, percorribile a piedi, in montain bike e perfino a cavallo, che vi porterà da Bologna a Firenze passando attraverso gli Appennini: la via degli Dei (o anche Sentiero degli Dei).

Pic by www.fundraisingcyclotourmirandola.com
Questo nome così intrigante, deriva probabilmente dai toponimi di alcuni monti attraversati, fra cui Monte Venere a Monzuno e Monte Luario nei pressi del passo della Futa (la dea Lua era invocata dai Romani in guerra).
Oggi la via è segnata dal CAI (il Club Alpino Italiano) ma si narra che il primo “scopritore” di questo percorso avesse fatto le prime indicazioni con due palle gialle, le ormai note e, con valore solo storico, “dau bâl zâli”, in seguito sostituite con un “logo” definitivo scelto dal CAI.

Pic by Diego Menna CAI nr. 327 - Sentiero degli Dei http://flic.kr/p/cqkdpw
Questo tratto di valico appenninico veniva utilizzato per le comunicazioni fra Bologna ed il capoluogo toscano, anche dai Romani attraverso l’antica strada militare romana Flaminia Minore, cui selciati sono stati portati recentemente alla luce. Questa strada infatti è citata nella “Storia Romana” di Tito Livio e due cittadini bolognesi si impegnarono, alla fine degli anni 70, a ritrovarla.
Soltanto nel 1979 la loro costanza è stata premiata grazie a ritrovamento di una strada lastricata per una continuità di 7 km, fino al passo della Futa, e di altri imponenti reperti come le fornaci di Piana degli Ossi.

Ad oggi tali scoperte hanno ottenuto riconoscimenti scientifici dai più autorevoli studiosi di storia romana e topografia antica. Si tratta infatti di una scoperta archeologica che ha portato un fondamentale contributo alla storia della viabilità antica sull’Appennino tosco-emiliano!

Insomma, chi percorrerà questa nostra “Via degli Dei” avrà l’emozione di pellegrinare nel verde, visitare posti meravigliosi e imbattersi e calpestare quei selciati scomparsi da quasi duemila anni.

stardaromana
Se l’idea di una Domenica attiva e immersa nella natura vi intriga e siete muniti di macchina fotografica, TER sta pensando proprio a voi!

Il nuovo il tema del nostro contest fotografico di aprile è infatti tutto dedicato a questo desiderio e al “Lato Verde” dell’Emilia-Romagna: raccontateci con una foto e una breve frase il risveglio della natura in Emilia-Romagna.

myER_slownature
Sicuri di offrirvi scatti vincenti, Domenica 7 aprile andremo a fare un’escursione proprio lungo la Via degli Dei. La nostra passeggiata, organizzata in collaborazione con la Provincia di Bologna, rientra tra le iniziative di Trekking col Treno 2013, un calendario di 52 escursioni (dal 3 Marzo all’8 Dicembre) sotto la guida degli accompagnatori del CAI -Club Alpino Italiano- che vuole promuovere un turismo naturale sostenibile, in quanto tutti i percorsi prevedono lo spostamento tramite mezzi pubblici (treno o bus).
Registratevi qui se volete essere..Dei nostri!

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *