La Notte Rosa 2013 tira fuori l’ANIMA dell’Emilia Romagna

 | 

La Notte Rosa 2013 tira fuori l’ANIMA dell’Emilia Romagna


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

La Notte Rosa è ormai da otto anni il Capodanno dell’estate italiana sulla Riviera Adriatica dell’Emilia Romagna. L’edizione di quest’anno, venerdì 5 luglio, accanto ai concerti, ai DJ set, ai fuochi d’artificio e al milione di lampadine rosa che inciprieranno il naso della Riviera, potrà essere vissuta anche in modo più romantico, più sottovoce, perché la Notte Rosa 2013 ha come tema l’anima.
L’anima di una terra che è capace di inventarsi e reinventare modi nuovi di vivere la notte.
Anima intesa come il calore, la spontaneità degli emiliano romagnoli, l’emozione che i suoi luoghi trasmettono, la capacità di mescolare cultura e divertimento.
Sono tanti, in questa terra, i luoghi dell’anima e per l’anima, quelli in cui è possibile rifugiarsi per “ritrovarsi”, per condividere la pace di un monastero o la bellezza di un panorama, un suggestivo tramonto o un’alba dai mille colori. Volete qualche esempio?

Schermata 2013-07-03 a 17.07.35

A Rimini, potreste dedicarvi il tempo di una passeggiata per sognare davanti al Grand Hotel come faceva Fellini da bambino e, alla fine della quale, perchè non salire sulla grande ruota panoramica illuminata di rosa che, da 60 metri di altezza, permette di vedere un panorama mozzafiato su tutta la Riviera?

Foto di homoradixnew.wordpress.com
Per chi invece cerca la pace e la meditazione nell’entroterra riminese, arriverà a Villa Verucchio. All’interno del chiostro del convento dei frati minori, troverà il Cipresso di San Francesco cui leggenda narra essere il bastone del santo che, piantato nel chiostro, prodigiosamente germogliò dando vita all’albero tuttora esistente che ha saputo resistere alle calamità naturali, al tempo e persino ai soldati di Napoleone che tentarono, senza successo, di bruciarlo…davvero magico non trovate?
(Per informazioni potete chiamare il Convento Frati Minori allo 0541/678417)

Foto della provincia FC

Al tramonto, sul Porto Canale di Cesenatico, potreste innamorarvi dei caldi colori delle caratteristiche vele del Museo Galleggiante della Marineria che si “sdoppiano” nel loro riflesso sull’acqua, mentre dalle cucine dei numerosi locali che ne delimitano le rive sale il profumo del pesce appena pescato e in via di cottura.

foto di panoramio.it

Un altro tramonto mozzafiato lo potete vedere al Parco della Salina di Cervia, quando al calar del sole, le distese di sale e gli specchi d’acqua che lo producono si tingono di riflessi rosa-arancio, regalandovi uno spettacolo davvero unico!
Vi intriga questo modo alternativo di vivere la Notte Rosa 2013? Leggete cos’altro potreste fare qui!

Qualunque sia il modo e il luogo in cui trascorrerete il prossimo venerdì, se l’Emilia Romagna è detta la terra col sorriso e con l’anima, non potete che aspettarvi una grande notte e magari ci ritroveremo a mangiare insieme bomboloni e a guardare l’alba sulla spiaggia con il cielo che lentamente abbandona il rosa e diventa blu, preannunciando un’altra bellissima giornata di sole.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *