La Notte dei Musei 2011

 | 

La Notte dei Musei 2011


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

E’ risaputo che l’Italia è il paese che da solo raccoglie la maggior parte del patrimonio mondiale dell’umanità. Dislocato un pò dappertutto noi italiani lo abbiamo imparato a conoscere fin da bambini con le gite scolastiche, con i nostri genitori, con qualche amico interessato o semplicemente passeggiando per strada. Luoghi invidiati da mezzo mondo e visitati dal restante mezzo che  noi, vuoi per mancanza di tempo, vuoi perchè certe cose ce le dicono fin dalla scuola primaria,  tendiamo molto spesso a considerare normali e scontati.
A questa situazione deve anche aver pensato il Ministero per i Beni Culturali italiani nel momento in cui ha deciso di riproporre l’iniziativa intitolata “La notte dei Musei“.E di solito, come si profila all’orizzonte una iniziativa che stuzzica il nostro interesse, noi di TER partiamo, zainetto e scarpe comode, per raccontarvi per filo e per segno tutto quello che annotiamo ma questa volta, sia per numero delle iniziative (la nostra Regione come al solito è tra le più vivaci in questo senso), sia per dislocazione territoriale, vorremmo fare uno strappo alla regola.
Ci scuserete, quindi, se di tutte le cose in programma ne segnaleremo solo alcune, rimandandovi con link e quant’altro a tutta la miriade di eventi a cui potrete partecipare.
Con più di 20 proposte tra città e provincia è Parma ad aggiudicarsi il titolo di Regina della Notte culturale Regionale. Si va dalle visite al Museo Archeologico agli eventi letterari passando per le degustazioni DOCG di prosciutto e parmigiano. Segue a ruota Ravenna, con i suoi mosaici e le sue suggestive architetture bizantine mentre Bologna propone, tra le tante, una notte di misteri tra esoterismo e tarocchi. A Ferrara si proverà a portare un conservatorio dentro il Museo Archeologico, mentre a Forlì sarà possibile ritornare ad una antica notte romana visitando il Museo di Sarsina.
La notte modenese tra i musei sarà da percorrere invece in bicicletta o al buio, per un appuntamento con il museo della figurina. Piacenza tirerà a lustro la sua galleria d’arte moderna e illuminerà i castelli della sua provincia, per un itinerario in cui sarà importante scegliere bene la propria destinazione.
Reggio Emilia renderà omaggio ai garibaldini nell’anno del 150° anniversario d’Italia al Museo del Tricolore, mentre Rimini lascierà aperte tutte le sue strutture fino alle 24 per poi lasciarvi alla sua folle notte.
Vi abbiamo solamente citato alcune delle tantissime iniziative che si svolgeranno questo sabato in tutta la Regione e tante altre le potete consultare tramite un agevole mappa o tramite le liste del sito del Ministero dei Beni Culturali.
I musei, secondo la definizione, sono raccolte e archivi di materiali artistici e scientifici ma qui in Emilia Romanga, anche se per una sola notte, potranno diventare i contenuti di un bellissimo sogno ad occhi aperti.

Ricordiamo che l’ingresso gratuito è previsto dalle ore 20.00 del 14 alle ore 02.00 del 15 maggio (ultimo ingresso 01.00)

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *