La Notte dei Cento Catini

 | 
By

La Notte dei Cento Catini


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

20100608193556-8901

La Festa dei Cento Catini – Fuoco, acqua, erbe e balli delle streghe nella tradizione dei festeggiamenti del Solstizio e di San Giovanni – si svolge nel centro di Novafeltria la notte di San Giovanni per rendere omaggio al Solstizio d’Estate. Una Notte, dove le streghe volano, i boschi camminano, i pianisti sono indemoniati, le fontane acqua e fuoco.

Durante la serata potrete trovare catini con petali di fiori per festeggiare San Giovanni e tanti spettacoli di intrattenimento, protagonista principale… la strega!

Nel programma della “Notte dei cento catini”, per le vie e sulla piazza di Novafeltria potrete assistere a:

– Omaggio al Solstizio

– il rito dell’acqua lustrale e delle donne bianche al bosco dei pianeti,

– il volo della strega,

– la leggenda della strega zoppa da Guaraldo e la regina delle streghe,

– il ballo delle streghe,

– mitologiche nozze del sole e della luna,

– corteo e ballo di nozze

– le cacciatrici di streghe (balletto)

– la morte di Gonello.

– Il bosco che cammina, tradizonale ballo delle streghe della Marecchia,

– danza del fuoco (balli eseguiti e curati dalla Scuola di Danza “Edgard Degas”).

Suoni e musiche: Durkovic e i fantastici del metrò. Cena in piazza anche con “lumache propiziatorie di San Giovanni” curata dal Ristorante “LA MATTA”. Ingresso gratuito. Dunque, tanta musica e altri spettacoli allieteranno la serata.

coltiviamo-un-sogno
Info: Comune di Novafeltria – tel. +39 0541 845619 – 845620 – http://www.comune.novafeltria.pu.it/

Ps: Parlando di Novafeltria vorremmo condividere con voi un simpatico saggio di Sandro Piscaglia sulle terre della Valmarecchia e Montefeltro che hanno sempre vissuto una controversia appartenenza tra Toscana, Emilia Romagna e Marche.

Coltiviamo un Sogno.pdf

Autore:

Un commento

  1. alesandro piscaglia

    Mi piace l’iniziativa, mi piace l’impostazione ed il programma. Bisognerebbe dare un taglio un po’più pagano e meno padano e bossiano. avanti lo stesso

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *