#Invasionidigitali: quando il web è al servizio della cultura

 | 

#Invasionidigitali: quando il web è al servizio della cultura


Tempo stimato di lettura: 4 minuti

E’ cosa nota che l’Italia sia il primo paese al mondo per quanto riguarda il binomio  turismo e cultura. Il nostro immenso patrimonio artistico infatti è costituito da oltre 6000 musei e siti culturali e rappresenta una delle più grandi risorse del paese.

Oggi volevamo quindi parlarvi #InvasioniDigitali, un bellissimo e interessante progetto promosso da blogger e appassionati, che ha come obiettivo proprio la valorizzazione e diffusione delle bellezze del nostro patrimonio artistico.

27ced563fe6f9820390bc35f39d90ce6

Ma cosa intendono gli organizzatori con Invasioni Digitali? In realtà si tratta di una serie di appuntamenti programmati che avranno luogo tra il 20 e il 28 aprile su tutto il territorio nazionale, per promuovere e valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale, e si rivolge a blogger, instagramers, appassionati di fotografia e a qualsiasi persona attiva sui social media.

L’obiettivo sarà quello di diffondere la cultura dell’utilizzo di internet e dei social media per la promozione e diffusione del nostro  patrimonio culturale e ogni invasione sarà organizzata secondo la formula del blogtour.

Sarà possibile inoltre partecipare ad una delle invasioni in  programma o organizzarne liberamente una  e, naturalmente, tutti i partecipanti potranno realizzare i loro contenuti utilizzando il tag #invasionidigitali. Potrete scattare le vostre foto con Instagram, utilizzando i tag #invasionidigitali + il tag definito dall’organizzazione, oppure caricare sulle specifiche board di Pinterest  le foto o i video del luogo dell’invasione.  Potrete utilizzare Foursquare, cercando venue o lasciando Tips a memoria della vostra invasione, oppure affidarvi a Twitter e Facebook per raccontare a tutti la vostra giornata da “invasori”. A fine iniziativa i contenuti da voi prodotti saranno caricati sui principali social network e sul portale di #InvasioniDigitali.

E qui da noi in Emilia Romagna?

Al momento sono in programma ben nove invasioni distribuite in tre provincie: Bologna, Reggio Emilia, Ravenna, Ferrara e Rimini.

Bologna

6195670417-1La Certosa Il Cimitero Monumentale di Bologna è sicuramente una presenza importante nella città, conosciuto da tutti ma da pochi considerato come un luogo da visitare. L’appuntamento è per Sabato 20 aprile alle ore 15.30 all’ingresso principale (Via della certosa, 18), armati di smartphone, macchine fotografiche, videocamere, tablet, insomma quel che credete utile per invadere la Certosa e condividere con gli altri, attraverso i canali sociali, ogni impressione e scoperta. Nella visita sarete accompagnati da Roberto Martorelli del Comune di Bologna, guida e anche cantastorie, delle molte che si possono raccontare di questo luogo davvero un po’ speciale.
L’evento è gratuito e kid-friendly [se avete bambini, portateli con voi!] e occorre registrarsi qui per avere il permesso foto/video.

24ca4d45d754efc5c86a316fcbcb5264Tour delle Torri bolognesiSabato 20 aprile alle ore 15.45 sarà invece la volta dell’Invasione alle Torri di Bologna.  Avrete modo di immergervi nella Bologna medievale, di interagire direttamente e raccontare, attraverso le vostre foto e commenti,  un pezzetto della storia turrita. Naturalmente  le cime delle torri sono un ottimo punto per scattare fotografie panoramiche, consigliamo quindi la giornata anche a tutti quelli che amano scattare fotografie panoramiche. Se volete partecipare registratevi qui.

 

afa33b7e4569352c1aa4ceef2fe1cc51Museo del Patrimonio IndustrialeSabato 27 aprile alle ore 15.30 sarà la volta dell’invasione al Museo del Patrimonio Industriale di Bologna, un particolare luogo in cui è documentata, visualizzata e divulgata la storia economico-produttiva della città e del suo territorio, dall’ Età Moderna a quella Contemporanea.
Collocato nella prima periferia bolognese, ha come suggestiva sede una fornace da laterizi ristrutturata risalente alla seconda metà del secolo XIX.

Museo Civico Archeologico BolognaMuseo Civico Archeologico di Bologna – Domenica 28 aprile alle 15.30, infine, i rievocatori storici dell’evo antico e della preistoria invaderanno il Museo Civico Archeologico di Bologna, una ricca raccolta archeologica che testimonia la storia locale ed è una delle più importanti d’Italia. La sua sezione etrusca è il punto di partenza per conoscere la civiltà dell’Etruria padana, che ebbe come capitale Bologna, l’etrusca Felsina. Le antiche collezioni conservano capolavori dell’arte greca e romana e di particolare rilievo è la raccolta di antichità egiziane. Qui maggiori informazioni sull’invasione.

Ravenna

d7eb39ecb7f6c840353c27fa1346ac2aComplesso Di San Nicolo’ – Simbolo di cambiamento ed evoluzione, il complesso di San Nicolò nasce come chiesa edificata secondo l’ordine degli agostiniani ma negli anni cambia e si trasforma arricchendosi di decorazioni e affreschi. Da luogo di culto e preghiera nel 1866 diventa deposito di armi . Quasi completamente distrutta viene ristrutturata nel 1983: da allora è uno spazio museale dedicato a mostre archeologiche di grande interesse. Il raduno è per sabato 20 aprile 2013 alle ore 15.00 in piazza del Popolo a Ravenna ed è vivamente richiesto a tutti di venire a S. Nicolò “armati” di un qualsiasi dispositivo di comunicazione che possa diffondere on line la bellezza del luogo. Anche in questo caso è richiesta la registrazione all’evento.

 

74aa121de44492c47800f140ce73dafdMuseo della Resistenza Cà Malanca, Brisighella (Ravenna) – Il Museo della Resistenza Cà Malanca è situato nella zona di Fornazzano nel Comune di Brisighella, luogo in cui – nell’ottobre del 1944 – si fermò la 36ª brigata Garibaldi e dove dal 10 al 12 ottobre 1944 si svolse la battaglia tra i gruppi di partigiani e l’esercito tedesco. Utilizzando proprio una delle case della battaglia è stato realizzato il Museo della Resistenza. A documentare la Guerra di Liberazione, e in particolare quanto avvenne su queste montagne, sono esposti numerosi documenti, fotografie, manifesti e pannelli esplicativi. Giovedi 25 aprile 2013 alle ore 13 le Biblioteche Romagna e la Rete Civica Racine (Ravenna) vi guideranno nell’invasione del  Museo accompagnandovi attraverso la storia di questo particolare luogo della memoria.

Rimini

99097094bd4dbab04dee6d4f1b7b289fTeatro Angelo Mariani, Sant’Agata Feltria (Rimini) – Costruito interamente in legno il Teatro Angelo Mariani risale al XVII secolo. Nonostante ciò furono gli anni venti del ‘900 a rappresentare il maggior fulgore con la rappresentazione del Rigoletto di Giuseppe Verdi in cui fu protagonista l’orchestra del Teatro La Scala di Milano. L’invasione del Teatro è programmata per domenica 28 aprile alle ore 10 e avrete modo di fotografare e visitare tutti gli angoli di questo prestigioso luogo del teatro e della musica italiana.

 

 Ferrara

6287424857-1Il Castello Estense –  Una visita guidata esclusiva all’interno del Castello Estense di Ferrara, dimora di una delle più importanti dinastie tra il Trecento e il Cinquecento. Un capolavoro dell’architettura rinascimentale che avrete il privilegio di visitare gratuitamente scorgendo leggende e testimonianze di una storia davvero suggestiva.  Il raduno è previsto per mercoledì 24 aprile alle ore 10.30 in Piazza Castello, dove troverete una guida ad accogliervi! E’ fatta richiesta a tutti i partecipanti di invadere il Castello Estense “armati” di macchine  fotografiche, fotocamere, telefonini, ipad e qualsiasi dispositivo di comunicazione che possa diffondere on line la bellezza del luogo: tutti gli “invasori” potranno, infatti, fotografare gli interni del Castello in via del tutto eccezionale a patto che condividano le stesse sui social inserendo gli hashtag #invasionidigitali e #castelloestense.  Dato il numero di posti limitato è consigliabile registrarsi preventivamente all’evento.

Reggio Emilia

398330_178434668944439_1338441194_nMiprendoemiportovia organizza una #invasionedigitale a Palazzo Magnani a Reggio Emilia domenica 21 Aprile alle ore 17.30,  ultimo giorno per visitare la mostra di un grande fotografo emiliano Ivano Bolondi.   Il tema di questa invasione Emiliana sarà “viaggio nella fotografia, fotografia di viaggio”.  Elisa e Luca di miprendoemiportovia.it, oltre ad organizzare l’evento, seguiranno il tour postando sulla Pagina di Facebook e su Twitter in tempo reale, ogni step dell’invasione.

A fine percorso verranno raccolti gli scatti, i video e le impressioni di ognuno, per creare poi un reportage sociale su miprendoemiportovia.it con tutti i nomi degli invasori, che potranno a loro volta condividere il lavoro sui loro profili personali.

I tag da utilizzare, per postare in tempo reale (o anche successivamente alla giornata), saranno: #invasionidigitali #viaggio #fotografia. I contenuti che andrete a postare compariranno nei seguenti canali social: Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest & Youtube, tutti i contenuti realizzati saranno aggregati sul portale di #invasionidigitali.

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *