Internazionale a Ferrara

 | 

Internazionale a Ferrara


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Ferrara è una città dove la cultura si respira nell’aria tutti i giorni, un po’ come il salmastro in riva al mare o il polline a primavera. Ma poi ci sono momenti in cui il profumo si fa più intenso- che passa da tutte le parti e quasi quasi ti sembra di poterlo toccare. E il Festival di Internazionale è uno di quei momenti.
Essì perché ogni anno, per tre giorni a inizio Ottobre, Internazionale porta a Ferrara il meglio del giornalismo dei fumetti e dello storytelling contemporaneo, e la città si riempie di decine di migliaia di appassionati- soprattutto giovani e giovanissimi- che seguono con attenzione quasi devota i tanti incontri, workshop e spettacoli del programma.

E’ difficile raccontare a parole del fermento che si crea in città- a noi di TER, per dirne una, già un mese fa raccontavano della difficoltà di trovare alloggi in città- mentre è più semplice fare dei nomi. Per questa edizione 2010, che si terrà dall’1 al 3 Ottobre, Internazionale porta all’ombra del Castello personalità del calibro di Robert Fisk, Dana Priest, Tariq Ramadan, Alexander Stille (per chi volesse saperne di più, la lista completa è qui).
Ma gli incontri con i “grandi nomi” sono solo un pezzo della storia. Perché in cartellone figurano anche mostre d’arte, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, laboratori per bambini e la II edizione del premio Anna Politkovskaya per il giornalismo d’inchiesta. Insomma, come forse avrete capito noi qui non vediamo l’ora che arrivi venerdì. E speriamo di incontrarvi tutti a Ferrara!
=)

Autore:

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *