Il Festival racconta: pane amore e marroni di Castel del Rio

 | 

Il Festival racconta: pane amore e marroni di Castel del Rio


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Terza settimana di Wine and Food Festival, e terza settimana di imbarazzo da scelta. Già, perché anche questa volta non sappiamo neppure noi da che parte cominciare, data la ricchezza di eventi e iniziative in cartellone. Ma proviamo a raccontare cosa bolle in pentola.

La prima cosa che salta agli occhi nel programma di questa settimana ha la forma del pane. Ma non di un pane qualsiasi si tratta, bensì del celeberrimo pane ferrarese. A questo straordinario prodotto gastronomico Bondeno dedica un intero fine settimana di esposizioni, degustazioni e attività culturali, con “incursioni” nei laboratori artigiani e digressioni nella sua storia passata. L’appuntamento è con PAnArea 2009: la Fiera del Pane, e le date sono dal 9 al 12 Ottobre. Nel video qui sotto trovate un assaggio.

Ma non di solo pane vive l’uomo, e così nella terza settimana di “Wine and Food” troviamo anche altre e differenti specialità. Come i marroni di Castel del Rio per esempio. Alle gustose castagne d’appennino la cittadina pre-montana dedica quattro domeniche di festa (prossimo appuntamento il giorno 11), con tanto di stand e menu speciali nei locali del centro storico. Ci saranno i marroni nature, ovviamente, ma ci saranno anche i tanti piatti tipici che della castagna fanno il loro ingrediente principale: il castagnaccio, la polenta di farina di castagne, i bruciati, i capaltaz, le frittelle e tartufi di marroni, le marmellate e i vari dolci a tema.
E allora anche qui, come in tutte le manifestazioni di “Wine and Food”, l’esperienza del cibo diventa anche occasione di “esplorazione” degli usi e dei costumi locali. Perché accanto a tante specialità contemporanee- create dalla fantasia degli chef- ci saranno anche piatti tradizionali le cui origini si perdono nella notte dei tempi, ed il cui ruolo per la sussistenza per le genti d’Appennino è stato fondamentale nei secoli.

Da ultimo i tartufi. Ai pregiatissimi tuberi sono collegate non una ma ben tre diverse manifestazioni. C’è anzitutto la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato, che continua nel fine settimana a Sant’Agata Feltria, ma ci sono anche la Tartufesta organizzata sull’Appennino bolognese e la Fiera e Sagra del Tartufo a Dovadola. Insomma dovunque vi troviate in regione, un buon risotto al tartufo è a portata di mano.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *