[Guest Post] Emilia Romagna: turismo di massa e valorizzazione delle bellezze nascoste

 | 

[Guest Post] Emilia Romagna: turismo di massa e valorizzazione delle bellezze nascoste


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

L’Emilia Romagna è una regione che in Italia non ha certamente bisogno di presentazioni. Ma quanto conoscono di questa regione gli stranieri che tanto apprezzano il nostro Paese?

Prendiamo i tedeschi per esempio. Quando si chiede loro se conoscano Rimini, la risposta sarà sicuramente “sì” nel 90% dei casi, anche tra quelle persone che non hanno mai messo  piede in Romagna. Tanto per dare un’idea, è come se uno spagnolo chiedesse ad un italiano: “Ma tu la conosci Ibiza?”. Vi lasciamo immaginare quale possa essere la percentuale di risposte affermative anche tra chi non è mai stato non solo a Ibiza ma neppure in Spagna.

Summer LIfe - Foto di Giacomo Carena https://flic.kr/p/akXRVG

Summer LIfe – Foto di Giacomo Carena https://flic.kr/p/akXRVG

Ma cerchiamo di espandere i nostri orizzonti e di guardare anche ai nuovi turisti e in particolare modo a quelli provenienti dalla Russia. Parlando in termini numerici, la Riviera Romagnola con Rimini in prima posizione sta vivendo una vera e propria invasione con 1,2 milioni di turisti russi nel solo 2013. Dunque, se fino a qualche anno fa la costa romagnola con le sue località balneari poteva essere sconosciuta ai più, oggi possiamo affermare con certezza che i russi sanno perfettamente dove si trovi Rimini. Una curiosità a proposito si può trovare sul sito dell’Aeroporto di Rimini. Guardando bene, si può vedere che lo scalo romagnolo offre diversi servizi di consolato proprio all’interno dello scalo romagnolo. Lo stesso avviene per Bologna, città apprezzata in tutto il mondo per la sua storia, il suo centro storico, la sua cucina e la tante possibilità di divertimento. Bologna si è infatti affermata livello internazionale soprattutto tra i più giovani, che vedono nel capoluogo emiliano una meta ideale per trascorrere un periodo all’estero anche usufruendo di programmi di studio presso l’Università di Bologna.

Piazza Verdi  - Foto Rete Civica Iperbole https://flic.kr/p/bZxyHL

Piazza Verdi – Foto Rete Civica Iperbole https://flic.kr/p/bZxyHL

La nota dolente arriva quando si chiede se conoscano luoghi particolari o meno noti al grande pubblico. A parte qualche assiduo frequentatore, le conoscenze si fermano purtroppo ai luoghi con maggiore afflusso turistico. La stessa tendenza si può riscontrare sia nella prenotazione online di hotel che nella prenotazione degli spostamenti con mezzi pubblici all’interno della regione.

Andando oltre i grandi centri di interesse turistico, si può capire come questa affermazione sia pienamente sensata, poiché tutto il territorio regionale è ricco di luoghi affascinanti che meriterebbero di essere valorizzati in qualche modo. Basti pensare al piccolo borgo di Bertinoro, splendidamente conservato e con un panorama mozzafiato. Scendendo di poco si incontra Forlimpopoli con la sua Festa Artusiana, un evento all’insegna dell’eccellenza culinaria romagnola e non solo. Vanno sicuramente citati anche i numerosi stabilimenti termali, sparsi in gran parte dell’Emilia Romagna, così come le località dell’Appennino Emiliano Romagnolo con una grande varietà di itinerari e attività sportive. Questi sono soltanto pochi esempi che tuttavia dovrebbero far riflettere sul potenziale ancora da sviluppare nel settore turistico regionale.

Forlimpopoli - Foto di pellegrinoartusi.it

Forlimpopoli – Foto di pellegrinoartusi.it

Non si tratta certamente di aprire l’intero territorio al turismo di massa. Si tratta in realtà di promuovere altre forme di turismo, allargando le proprie frontiere, passando per la diversificazione della ricettività e per una maggiore mobilità anche all’insegna del trasporto sostenibile con l’utilizzo di mezzi alternativi, offrendo un servizio più vario e forse più adatto ai tempi che cambiano.

Elena Pandolfi, marchigiana di origine e da qualche anno residente in Germania dove lavora nel settore del marketing. Durante i suoi anni di studio a Forlì ha colto l’occasione per conoscere le zone circostanti, la buona cucina tipica e le tante persone del posto. Attualmente è impiegata presso GoEuro, un motore di ricerca che comparare i prezzi e i tempi di percorrenza di aerei, treni e autobus non solo tra grandi città, ma anche tra piccoli paesi e comuni. Tra le altre cose, si occupa anche di curare i contenuti del blog insieme alla sua collega Jessica di Pasquale.

 

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *