Gastronomia e tradizione: le cinque Sagre più sfiziose del weekend

 | 

Gastronomia e tradizione: le cinque Sagre più sfiziose del weekend


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Stand, tendoni, e buon cibo!

Settembre è sempre un mese dedicato alle feste della tradizione gastronomica.

Sarà quell’atmosfera gioviale che si respira, sarà per le lunghe tavolate di amici o semplicemente perché si mangiano sfiziosi piatti a buon prezzo, noi italiani siamo sempre andati matti per le feste gastronomiche locali. Quindi oggi vi segnaliamo le 5 Sagre più sfiziose del prossimo weekend : quelle che quando entrate ci trovate gente di ogni età, quelle dove troverete i prodotti e piatti più strani della tradizione locale e quelle classiche che proprio non si possono perdere!

Iniziamo con un classico della tradizione culinaria emiliano romagnola.  Dal 7 al 16 di settembre  per le vie e le piazze del centro storico di Castel Franco dell’Emilia prenderà il via la Sagra del Tortellino tradizionale.  Ogni anno infatti la seconda domenica di settembre la rievocazione storica in costume nel comune modenese fa rivivere la leggenda della nascita del tortellino, insignendo, un “oste” che per un anno è idealmente custode di questa nostra tradizione culinaria. Prodotto a mano con sfoglia tirata al mattarello, cotto e servito in brodo di cappone il Tortellino sarà il protagonista di una settimana in cui si alterneranno specialità tipiche della tradizione regionale in un ricco programma che prevede balli,  giochi e momenti di svago.

Fino a domenica 9 settembre invece sarà ancora aperta la Sagra della Rana di Santa Bianca di Bondeno (FE). Un appuntamento a cui non si può mancare se si amano i sapori della tradizione contadina e dei piatti tipici dell’alto ferrarese. I Tortellini e i cappellacci vengono fatti ancora oggi a mano dalle signore del paese e tutto il resto è preparato con cura da mani esperte con pluriennale esperienza. In più, tutte le sere sarete accompagnati da spettacoli musicali con orchestre, per una sagra che nel proprio menù propone piatti particolari abbinati ai più classici sapori della tradizione regionale.

A Sant’Agostino, in provincia di Ferrara, non potrete mancare poi alla Sagra del Tartufo, simbolo ed emblema della tradizione territoriale e dell’eccellenza gastronomica locale . L’origine alluvionale dei terreni e la presenza di essenze arboree adatte rendono infatti il territorio ferrarese e il Bosco Panfilia idoneo alla crescita del tartufo, e la omonima festa celebra da oramai più di 30 anni questo prezioso e gustoso prodotto locale. La manifestazione si fregia inoltre di un’importante riconoscimento regionale rientrando nel cartellone di “Wine Food Festival Emilia Romagna“, terzo Festival enogastronomico promosso dagli Assessorati regionali all’Agricoltura e al Turismo.

Se passate da Bologna, da venerdì  6 a domenica 9 settembre non potrete mancare alla Sagra dell’Ortica di Malalbergo (BO).  Sapienza e cultura locale consentiranno di assaggiare prodotti tradizionali come il pane all’ortica, la ciambella all’ortica e naturalmente tagliatelle, tortelloni, gramigna e lasagne. Tutto sarà preparato dalle esperte cuoche volontarie di Malalbergo, che saranno anche a disposizione nelle giornate della sagra per corsi di sfoglia aperti a tutti.

Se poi siete amanti degli antichi mestieri, allora vi segnaliamo che dal 7 al 10 settembre a Villanova di Bagnacavallo (RA) prenderà il via la Sagra della Civiltà e delle Erbe palustri, tradizionale rievocazione storica delle tecniche ottocentesche di lavorazione delle erbe palustri e del legno nostrano.  La manifestazione avrà il suo momento culminante nelle giornate di sabato e domenica quando la piazza si trasformerà in un grande laboratorio accogliendo i mestieri dell’arte, della natura e le antiche botteghe.

Naturalmente alle cinque segnalazioni sfiziose che vi abbiamo appena proposto non possiamo non  aggiungere  gli ormai tradizionali Piadina Days, la due giorni dedicata alla regina della tradizione gastronomica nostrana, che quest’anno si svolgerà in 21 Comuni della provincia di Forlì-Cesena, Bellaria Igea Marina e Cervia, con un programma di oltre 100 eventi in due giorni.

Che dire di altro se non… buon appetito!

Ringraziamo Kiki Follettosa per la gentile concessione della foto di copertina in licenza CC

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *