Future Film Festival 2011: l’astronave sta per atterrare!

 | 
By

Future Film Festival 2011: l’astronave sta per atterrare!


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Siamo ormai giunti in prossimità della 13° edizione del Future Film Festival, rassegna cinmematografica internazionale dedicata al cinema d’animazione e nuove tecnologie, in programma dal 20 al 23 Aprile nel capoluogo emiliano.
Come al solito noi di TER abbiamo girato nei retroscena della manifestazione raccogliendo pareri e indiscrezioni sulla kermesse cinematografica diretta da Giulietta Fara e Oscar Cosulich.
Il viaggio alla scoperta del futuro quest’anno avrà come ospite d’onone Luc Besson, eclettico regista francese, che presenterà in anteprima nazionale il suo nuovo lavoro d’animazione “Arthur 3: la guerra dei mondi”, terzo e ultimo film di una trilogia d’animazione che ha affollato le sale cinematografiche.
Non mancheranno poi  i premi riservati alle produzioni più innovative con il concorso Platinum Grand Size, riservato ai migliori lungometraggi, e il Future Film Short, che premierà invece i migliori cortometraggi d’animazione.
Osservato speciale di questa edizione sarà il lontano oriente e la Cina. La direzione infatti, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, ha organizzato serie di incontri e workshop in cui, disegnatori e produttori, potranno confrontarsi in pubblico  su tendenze e possibilità offerte dalle nuove tecniche di animazione.


Ma le sorprese non finiscono qui perchè quest’anno il Festival ha deciso di rendere omaggio al grande Marshall McLuhan, di cui ricorre il centenario della nascita, attraverso il Salon McLuhan, spazio di incontri e dibattito che vedrà nella partecipazione del Professor Renato Barilli e del massmediologo Derrick DeKerkhove il suo momento più interessante.
Ci teniamo a segnalare, infine, l’istituzione del premio Franco la Polla, professore del DAMS di Bologna e collaboratore storico del Festival recentemente scoparso, che andrà alla migliore tesi di Laurea cinematografica con argomento fantasy, d’animazione o fantascentifico.
Il programma completo dell’edizione 2011, naturalmente, è interamente consultabile on line, cosi come è possibile seguire le mille iniziative e news dal mondo cinematografico attraverso i canali social ufficiali del Festival.
Dimenticavamo! Per chi è cliente Hera, quest’anno il Festival costa solo un euro.  Basterà infatti compilare l’apposito mudulo on line per ricevere, via mail, un biglietto speciale valido per una proiezione al costo di un solo euro.
Non c’è altro tempo da perdere quindi, l’astronave del Future Film Festival sta atterrando a Bologna, preparate valigie ed effetti personali per un viaggio di una settimana nel mondo della fantasia.

Tags:

- -

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *