[Fotografia in Emilia Romagna] Mostre ed esposizioni: gli appuntamenti da non perdere

 | 

[Fotografia in Emilia Romagna] Mostre ed esposizioni: gli appuntamenti da non perdere


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Eventi, mostre ed esposizioni artistiche, sono molti gli appuntamenti invernali con l’arte e la Fotografia in Emilia Romagna.

Per non perderne nemmeno uno e per rimanere aggiornati su tutti gli eventi ecco puntuale la nostra consueta rubrica settimanale con le migliori esposizioni fotografiche di questi primi mesi del 2014

 

Modena e i suoi Fotografi – Ex Ospedale Sant’Agostino, Modena

Testi7_000007040_11FT

Una mostra per raccontare gli artisti che hanno fatto di Modena la città della fotografia, attraverso un percorso di oltre settanta immagini provenienti da importanti collezioni storiche cittadine. In collaborazione con il Museo Civico d’Arte di Modena, l’esposizione intende raccontare come in questa città la fotografia, nei suoi oltre 170 anni di vita, sia sempre stata praticata ad alti livelli, facendo di questo territorio uno dei luoghi maggiormente sensibili a questa arte.

Walter Chappell – Ex Ospedale Sant’Agostino, Modena

WCE_1396_1

Una retrospettiva dedicata al grande fotografo americano Walter Chappell, fra i protagonisti più controversi della fotografia americana del XX secolo. Walter Chappell indaga con la fotografia i rapporti fra gli esseri viventi e la relazione di questi con la natura, all’ insegna della celebrazione dell’amore come energia che regola il cosmo e della vita come flusso ciclico.
Un tema diventato oggi assolutamente contemporaneo per una mostra che, oltre alla bellezza delle immagini che propone, porta a riflettere sul moderno rapporto tra l’uomo e il suo “ambiente” di vita.

Gabriele Basilico nella collezione della Galleria Civica di Modena – Palazzina dei Giardini, Modena

01-gabriele-basilico-dancing-in-emilia-1978-stampa-alla-gelatina-d-argento-gabriele-basilico-raccolta-della-fotografia-della-galleria-civica-di-modena

Siamo ancora a Modena, città che, come avrete capito, è particolarmente sensibile al tema fotografico.
Questa volta la segnalazione riguarda la mostra del grande fotografo italiano Gabriele Basilico, incaricato dal mensile “Modo” nel 1978 di compiere un’indagine fotografica sul mondo delle discoteche in Emilia Romagna, e più compiutamente sul fenomeno delle balere emiliane.
Basilico realizzò un reportage di quella che fu poi definita la “Nashville italiana” esplorando trecento chilometri di dancing, da Reggio Emilia alla Ca’ del Liscio di Ravenna, ricavandone un affresco sul divertimento di massa che ritrae “luoghi esuberanti e originali ma con un’atmosfera un po’ nostrana, tutta italiana”.

Macchine per Abitare – Galleria Civica di Modena

12-macchine-per-abitare

La mostra propone al pubblico circa un centinaio di opere tra disegni e progetti di architettura, anche utopistica, sviluppati su carta assieme a immagini di architettura costruita, così come viene rappresentata dalla fotografia.
Dal patrimonio della galleria sono stati selezionati studi di singoli edifici insieme a visioni urbane in modo da offrire una panoramica di alcune tra le voci italiane più significative dell’architettura contemporanea e delle sue diverse interpretazioni da parte di fotografi internazionali.
Gli scatti dei fotografi, fra i quali Olivo Barbieri, Franco Fontana, Luigi Ghirri, Naoya Hatakeyama, Mimmo Jodice, André Kertész, Jun Shiraoka, Wolf Reinhart, restituiscono in circa 40 immagini il diverso modo di vedere l’architettura attraverso l’obiettivo fotografico.
La mostra è arricchita infine dalla proiezione di oltre quattrocento scatti tratti dal censimento fotografico del centro storico di Modena commissionato a Paolo Monti nel 1973, fondo patrimonio della Biblioteca civica d’arte e architettura “Luigi Poletti” di Modena.

Icons of POP-Art | Then and Now – Museo casa Enzo Ferrari, Modena

DSC_0448-986x464

Partendo dai due grandi maestri, Andy Warhol e Roy Lichtenstein, che negli anni Sessanta hanno segnato il nuovo cammino dell’arte prodotta in serie ispirata a oggetti e personaggi della società dei consumi, si prosegue con la riflessione di Steve Kaufman, artista che sviluppa il concetto di Neo Pop Art.
Un mix esplosivo di immagine fotografica e grafica dove icone dell’ arte e dell’automobilismo si incontrano in un inedi connubio. Il tutto nella futuristica ambientazione del Museo Casa Enzo Ferrari.

Ex Tempore, soffitti e volte – Museo Civico Medievale, Bologna

1511450_10152131960757560_376242857_n

Il Museo Medievale ospita una selezione di 40 opere realizzate da Antonio Cesari tra l’agosto e l’ottobre 2013. Le fotografie sono state eseguite a luce naturale, con una macchina digitale all’interno di alcune fra le testimonianze architettoniche più rilevanti dei palazzi e delle chiese di Bologna.
In particolare le foto ritraggono i soffitti e le volte degli edifici più importanti e belli della città felsinea, restituendoci un mondo tutto da vedere con “il naso all’insù”!
La mostra, che prevede una serie di attività tra incontri, visite guidate e laboratori è a cura dei Musei Civici d’Arte Antica.

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *