Filosofia e non solo: Modena fortunata!

 | 

Filosofia e non solo: Modena fortunata!


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Periodo di grande fermento questo a Modena. Oggi, venerdì 17 (neanche a farlo apposta!) inizia il Festival della Filosofia, con tema “la Fortuna”. Tre giorni per quasi 200 appuntamenti gratuiti in 400 luoghi diversi, dislocati tra città e provincia: le lezioni magistrali sono il cuore della manifestazione, ma non mancano mostre, spettacoli teatrali, rassegne di film, dibattiti, letture, iniziative per bambini, musica e cene filosofiche.

Le lezioni magistrali, durante le quali i grandi maestri convocati al festival si confronteranno con il pubblico, riguarderanno l’esposizione contemporanea all’incertezza che contraddistingue sia l’esperienza degli individui sia delle società, pressate da rischi di tipo ambientale, finanziario, sociale. Di tale incertezza – questo sembra essere un leitmotiv della filosofia contemporanea – si può fare non solo una diagnosi, ma anche buon uso.

Inoltre per la sezione La lezione dei classici, esperti eminenti commenteranno i testi che, nella storia del pensiero occidentale, hanno costituito modelli o svolte concettuali rilevanti per il tema della fortuna: qualche nome? Cicerone, Petrarca, Machiavelli, Montaigne, Spinoza, Leibniz, Heidegger, Jonas…

Tra le altre iniziative segnaliamo la retrospettiva (a cura di Filippo Maggia)  dedicata al grande fotografo giapponese Daido Moriyama, un omaggio al musicista John Cage (con esposizione di fotografie, due video sulla sua figura – Open Cage, 2007 e Catch 44, 1971 – e il documentario di Marco Guerra sulle due edizioni di Parole sui muri, precoce esempio di festival dedicato alla produzione artistica estemporanea, svoltosi a Fiumalbo nel 1967 e 1968).

Non vi basta? Continuiamo! Una collettiva in cui 100 autori contemporanei presentano la loro riflessione sulla condizione “fortunata” dell’artista, un’esposizione di figurine su “il gioco delle sorti” – ovvero sul rapporto tra gli uomini e gli astri -, una dedicata agli “ex voto”

E, per i Tiratardi, la notte di sabato 19 gallerie e musei saranno aperti fino alle ore piccole.

Per il programma completo guarda qui; c’è anche la possibilità di creare un proprio programma scegliendo tra i diversi eventi in agenda.

Quindi, lasciamoci andare perchè “la fortuna dimostra la sua potenza dove non è ordinata virtù a resisterle” (Niccolò Machiavelli, Il Principe).

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *