Il 14 Febbraio torna M’Illumino di Meno. Tutti gli eventi in Emilia Romagna

 | 

Il 14 Febbraio torna M’Illumino di Meno. Tutti gli eventi in Emilia Romagna


Tempo stimato di lettura: 8 minuti

Come vi abbiamo già anticipato ieri, questa settimana sotto la sigla [Energia Verde ER], abbiamo intenzione di raccontarvi dell’Emilia Romagna Verde e di tutti quei progetti che consentono il risparmio energetico o l’utilizzo di fonti energetiche alternative. Quale migliore occasione allora di raccontarvi subito di “M’illumino di Meno“, la più celebre campagna di sensibilizzazione radiofonica sul risparmio energetico e sulla razionalizzazione dei consumi, giunta quest’anno alla sua decima edizione. Iniziativa nata dalla trasmissione di Rai Radio2, ha dato voce in questi anni all’ invito a investire sul cambiamento delle proprie abitudini e sulle energie rinnovabili, dall’ adozione del fotovoltaico all’ auto elettrica, dall’ uso della bici alla gestione intelligente dell’illuminazione e degli elettrodomestici. Anche quest’anno l’invito è quello di aderire ad un simbolico “silenzio energetico” nella Giornata del Risparmio energetico, il 14 febbraio 2014.

copertina-fb-millumino-per-utenti1

Dopo aver spento i più noti monumenti delle città dell’Emilia Romagna nelle passate edizioni, anche quest’anno Caterpillar invita tutti, dalle istituzioni ai privati cittadini, dalle scuole ai negozi, dalle aziende alle associazioni culturali, a rendere visibile la propria attenzione al tema della sostenibilità spegnendo piazze, vetrine, uffici, aule e private abitazioni, tra le 18 e le 19,30, durante la messa in onda della trasmissione. Come al solito, si tratta di un gesto simbolico cui da qualche anno si affianca anche l’invito ad accendere, laddove possibile, luci “pulite”, facendo ricorso a fonti rinnovabili e sistemi intelligenti di illuminazione. Il 14 febbraio Caterpillar invita quindi tutti i cittadini e le istituzioni dell’Emilia Romagna, ed in modo particolare i musei, a mostrare simbolicamente il proprio amore per il Pianeta spegnendo brevemente le luci su un proprio capolavoro, eventualmente illuminandolo a Led o con altre tecniche intelligenti, per sensibilizzare i propri visitatori su come una nuova cultura dell’energia intelligente possa rendere disponibili nuove risorse per la conservazione e valorizzazione del patrimonio. Dal 20 gennaio, Caterpillar sta raccogliendo tutte le azioni virtuose di razionalizzazione dei consumi (riduzione degli sprechi, produzione di energia pulita, mobilità sostenibile, riduzione dei rifiuti) e tutte le iniziative in preparazione per l’ormai tradizionale Festa del Risparmio Energetico delle città italiane. Per nostro conto, oltre a segnalarvi l’iniziativa e a indicarvi tutti gli eventi in Emilia Romagna, venerdì 14 febbraio dalle ore 14.30 spegneremo tutte le luci del nostro ufficio fino a sera, ed in particolare dalle 18.30 alle 19.00 vi promettiamo che terremo spenti tutti i nostri PC, laptop, tablet, telfoni cellulari e tutti gli altri device tecnologici che quotidianamente usiamo!

 

Per quanto riguarda gli altri luoghi dell’Emilia Romagna, ecco invece tutte le iniziative in programma:

Bologna: la festa del risparmio è al Museo archeologico

Il Comune di Bologna  e il Museo Civico Archeologico, danno appuntamento, per festeggiare i 10 anni di “M’illumino di meno“, alle ore 18.30 nell’atrio del Museo Archeologico. Saranno spente, oltre che come di consueto le luci della facciata di Palazzo d’Accursio, anche quelle sulla statua di Nerone esposta nell’atrio del Museo. Con il Piccolo Coro Athena scopriremo in musica qualche buona azione dell’imperatore più detestato di tutta la storia romana. Nerone fu infatti responsabile di azioni terribili, ma di qualcuna fu anche accusato ingiustamente: sembra proprio che il grande incendio che devastò Roma nel 64 d.C. non fosse affatto opera sua, anzi l’imperatore si prodigò per spegnere il fuoco. Bologna poi ha un debito di gratitudine con quest’uomo così discusso: dopo un terribile incendio che nel 53 d.C. devastò la città di Bononia, Nerone finanziò la ricostruzione e gli abitanti riconoscenti innalzarono una statua di marmo che lo rappresentava con la ricca corazza da parata trionfale.  A luci spente, i ragazzi del Piccolo Coro Athena, eseguiranno un brano che ricorda le gesta dell’imperatore, tratto dal musical “Nerone alla ricerca della testa perduta”. Condurrà il collegamento con Radio2-Caterpillar Roberto Diolaiti, direttore del Settore Ambiente ed Energia del Comune di Bologna.

Scuole protagoniste nei Comuni dell’Unione della Bassa Romagna

Nei Comuni dell’Unione della Bassa Romagna protagonisti saranno anzitutto i ragazzi delle scuole elementari e medie di tutti gli istituti comprensivi dell’Unione: si terrà infatti la premiazione del concorso “Spegniamo lo spreco, accendiamo il risparmio”. La giornata sarà trasmessa sul web e seguita da Radio Sonora, oltre che da Caterpillar Radio 2. Inoltre si terranno alcuni momenti di “silenzio energetico”: ad Alfonsine dalle 18 alle 19,30 saranno spente le luci di piazza Gramsci; a Bagnacavallo buio in piazza della Libertà dalle 18 alle 19.30 e la tradizionale iniziativa per le famiglie ed i bambini con visita guidata con lanterne al Museo civico delle Capuccine e concorso per le scuole; a Bagnara sarà ritardata di 30 minuti l’accensione dell’illuminazione pubblica di Piazza Marconi, delle vie del centro storico e altre vie e piazze che fanno capo alla cabina elettrica di Via Pilastrino dal 14 al 21 febbraio; a Conselice dalle 18 alle 19,30 sarà ridotta al 70% l’illuminazione pubblica in Piazza Foresti e Via Garibaldi, a Cotignola dalle 19 alle 19,30 interruttori spenti su piazza Vittorio Emanuele II; a Fusignano dalle 20 alle 22 ci sarà lo spegnimento totale dell’illuminazione di corso Emaldi, Piazza Corelli, Via Battisti (se tecnicamente possibile fino a Piazza Calcagnini) e Piazza Armandi per consentire lo svolgimento della fiaccolata, a Lugo sarà ritardata alle 19 l’accensione delle luci di Largo Relencini e delle piazze Primo Maggio, Martiri, Baracca e Mazzini (Pavaglione compreso) e si terrà una suggestiva pedalata a “led” con la collaborazione degli Amici della Bici e di Coop; a Massa Lombarda dalle 19.30 alle 20 saranno spente le luci di corso Vittorio veneto e piazza Matteotti e, infine, a Sant’Agata dalle 18 alle 19.30 buio in piazza Umberto I.

Il programma degli eventi nei Comuni

Illuminazione ridotta a Ferrara

Il Comune di Ferrara aderisce all’iniziativa con molte azioni. La sera del 14 febbraio, dalle ore 18 alle 19.30, saranno spente le luci in: – Piazza Acquedotto (illuminazione artistica monumentale) – Illuminazione artistica delle Mura (ad eccezione di via Bacchelli) – Spegnimento dell’illuminazione di alcune opere site nei musei comunali 30 minuti prima della chiusura; Inoltre il Comune rivolge alle scuole e ai cittadini l’invito a concentrare in un’intera giornata tutte le azioni virtuose di razionalizzazione dei consumi sperimentando in prima persona le buone pratiche di: – riduzione degli sprechi; – riduzione dei consumi di energia e produzione di energia pulita; – mobilità sostenibile (bici, car sharing, mezzi pubblici, andare a piedi) – riduzione dei rifiuti (raccolta differenziata, riciclo e riuso, attenzione allo spreco di cibo).

 

Due appuntamenti per il Comune di Modena

Il Comune di Modena aderisce alla campagna nazionale di Caterpillar con due appuntamenti. Il 14 febbraio, giornata il Comune sosterrà One Billion Rising.

Questo il programma: In Piazza Grande Ore 18.30: Happening di One Billion Rising. Dalle ore 18.45 poi, si spengeranno le luci e si accenderanno le fiaccole per dare l’avvio ad un percorso itinerante di lettura a lume di candela. Distribuzione agli esercenti di candele “M’illumino di Meno”. Inoltre nei caffè e ristoranti del centro Storico ci sarà uno speciale aperitivo a lume di candela (partecipazione libera).

 

A Piacenza “Hai paura del buio?”

A Piacenza sono in programma diverse azioni, tra cui un’inedita manifestazione pubblica dal titolo “Hai paura del buio“, organizzata da diverse realtà ed associazioni locali.

 

Lampadine gratis in piazza a Cervia

Anche quest’anno il Comune di Cervia si attiva per “M’illumino di meno” con una serie di iniziative, tra cui la distribuzione gratuita in piazza di lampadine a basso consumo. Questo il programma per il 14 febbraio: Piazza Garibaldi – Ore 18,00 “La Piazza al lume di candela “; – Riduzione dell’illuminazione pubblica e accensione candele; – Pista di ghiaccio illuminata con candele; – Diffusione in diretta della trasmissione Caterpillar; – Ore 18,15 “ Il cielo e le stelle” incontro con gli Astrofili… ( cielo permettendo ) In collaborazione con Ass. Astrofili Cesenati ( www.astrofilicesena.it ) Piazzetta Pisacane – Ex-Pescheria: – “SE VUOI IL CAFFE’ ….PEDALA“ ( generatore di energia collegato ad 1 bicicletta che alimenterà una macchinetta del caffè) – dalle ore 18,30 ( sino ad esaurimento ) distribuzione ai cittadini di Cervia gratuitamente di una lampadina a basso consumo per il risparmio energetico messa a disposizione dall’Assessorato alle Politiche Ambientali del Comune di Cervia.

Per l’occasione, a chi porta una sportina di plastica, verrà data in cambio una sportina di iuta fornite dalla Regione Emilia- Romagna nell’ambito della campagna di sostenibilità “Consumabile”.

 

Provincia di Piacenza e del Comune di Bobbio: Escursione tra i folletti sull’Appennino piacentino

La Federazione Italiana Escursionismo, con il patrocinio della Provincia di Piacenza e del Comune di Bobbio, organizza un’iniziativa correlata a “M’illumino di meno”. La sera di sabato 15 febbraio è in programma l’escursione “A cercar fate e folletti al chiar di luna“, un’escursione avvolta in un alone di mistero tra faggete, pinete e radure seguendo sentieri ed attraversando luoghi pregni d’ataviche sensazioni. I mondi del fantastico e della fantasia guideranno i passi dei visitatori attraverso le pinete e le faggete dei Sassi Neri illuminate dalla diafana luce della luna. A complemento il silenzio della montagna, i rumori misteriosi degli animali notturni ma soprattutto delle creature della notte che il lato oscuro di ognuno di noi creerà facendo rivivere i mai sopiti ricordi ancestrali di un mondo non mondo. I sentieri ampi e facili a percorrersi alla luce del sole diverranno tunnel misteriosi popolati da ombre, suoni, fremiti; ogni tocco di ramo, foglia od altro sui nostri corpi sarà il tocco di un qualche cosa di vivo, di lieve, da brivido: sarà l’essenza del pianeta terra palpabile intorno a noi e, forse…, chissà…, finalmente capiremo che questa forza vitale ci è necessaria e deve essere tutelata, amata, protetta in tutti i suoi molteplici aspetti se non vogliamo una sua rivolta contro il popolo dell’uomo. Il ritrovo per l’escursione è allo Chalet della Volpe, in località Sassi Neri di Bobbio, alle ore 18. Il rientro è previsto alle ore 20.

 

Cena e ciaspolata al buio al Rifugio Lagdei

Nella serata di Caterpillar per il risparmio energetico il Rifugio Lagdei (presso il Bosco di Corniglio, nel parmense) organizza una facile ciaspolata romantica sotto la luna piena e prima, per chi vuole, una cena a lume di candela presso il rifugio. Sarà una serata magica che vedrà tre suggestive ed emozionanti coincidenze: la sera di “M’illumino di meno” con le luci del Rifugio che, per la cena, lasceranno il rifugio lagdeiposto “M’illumino di meno” compie dieci anni: l’Emilia-Romagna partecipa alla festa delle candele, per aderire alla manifestazione sul risparmio energetico; la sera degli innamorati per San Valentino; una notte di luna piena. Nel mix di questi tre ingredienti una serata davvero indimenticabile con una facile e romantica ciaspolata (ore 21,15), adatta a tutti, fino ai più bassi e panoramici prati del Monte Tavola, sotto una splendida luna piena; preceduta per chi vuole da una suggestiva cena a lume di candela in occasione di “M’illumino di meno” : con menu alla carta (su prenotazione al Rifugio alla Guida o al Rifugio). La cena si terrà alle 19.30 e il ritrovo per la ciaspolata alle 21. L’orario di rientro previsto è per le ore 23,15 circa. L’escursione è facile, adatta anche a principianti (150 m dislivello).

 

Reggio Emilia

Dalle 18 alle 19:30 del 14 febbraio il Centro Commerciale “I petali”, a Reggio Emilia, spegnerà tutte le luci non essenziali della galleria.

Malalbergo spegne le piazze

Anche quest’anno l’Amministrazione comunale di Malalbergo (BO) aderisce a “M’illumino di meno” spegnendo, la sera del 14 Febbraio, le luci di Piazza Caduti della Resistenza a Malalbergo e di Piazza XXV APRILE ad Altedo.

Gatteo Mare (RN)

Favole a lume di candela a Gatteo. Nell’ambito dell’iniziativa ‘M’illumino di meno’ il Comune di Gatteo propone la lettura ad alta voce “Favole a Lume di Candela” a cura dei lettori volontari di NPL. Naturalmente la lettura sarà a lume di candela – ingresso libero

 

 

L’AGENDINA VERDE DI M’ILLUMINO DI MENO

1 non c’è efficienza energetica senza ricerca. Più ricerca green = più lavoro

2 taglio emissioni: meno carbone, più energia rinnovabile

3 non lasciamo la pacchia del sole agli amici tedeschi

4 non buttiamo l’energia, cambiamo la rete di distribuzione

5 crediamoci: il nostro futuro è la green economy

6 vietato sprecare 7 ristrutturare e costruire eco-sostenibile

8 città civile 9 se non dividi la spazzatura bene sei ……..!

10 anche a piedi e in bici

 

IL DECALOGO DI M’ILLUMINO DI MENO

Buone abitudini per la giornata di M’illumino di Meno (e anche dopo!)

1. spegnere le luci quando non servono

2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici

3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria

4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola

5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre

6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria

7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne

8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni

9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni 10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *