Emilia Romagna: tutti i gusti del capodanno

 | 

Emilia Romagna: tutti i gusti del capodanno


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

fuochiE’ un po’ come entrare in gelateria e poter ordinare un cono con tutti i gusti del mondo: crema cioccolato nocciola stracciatella frutte e per soprannumero anche una spruzzata di panna. Il capodanno in Emilia Romagna è fatto più o meno così: ci sono tutti i gusti che vuoi in ogni forma che riesci ad immaginare.

Dei due eventi “clou” in Regione avevamo già parlato in un post precedente. Bologna sperimenta un’inedita formula di “festa transappenninica” in gemellaggio con Firenze, con gli artisti- tra gli altri Lucio Dalla, i Negrita, gli Stadio- che viaggiano da un capoluogo all’altro nel corso della notte ed animano i due palchi di Piazza Maggiore e Santa Maria Novella. E poi jazz in Piazza Verdi, percussioni al Parco del Pincio e palcoscenico aperto a Piazza Galvani.
A Rimini, invece, ontinua il tradizionale appuntamento con il capodanno in diretta di Rai 1. La serata, condotta da Fabrizio Frizzi, vede ospiti musicisti del calibro di Massimo Ranieri, Max Pezzali, Malika Ayane, Fausto Leali. Ma la festa continua anche nelle altre zone del centro, con la mega- pista di pattinaggio al porto e il “Presepe ecologico” di nuova concezione al Bagno 26.

Ancora musica in diversi altri capoluoghi della regione. A Forlì, il palco principale di Piazza Saffi vedrà protagonisti i Vicolo Davì, band emergente della scena pop italiana, ma darà spazio anche alle esibizioni di giocoleria degli I’m-buskers’ e al tradizionale appuntamento con gli Alpini Forlì, che offriranno panettone e vin brulé. A Ravenna invece musica e animazioni di San Silvestro saranno curate da Radio Studio Delta, mentre Il primo dell’anno sarà possibile visitare i mosaici della città grazie all’apertura straordinaria (dalle 14.30 alle 17) della basilica di San Vitale, del mausoleo di Galla Placidia e della Domus dei tappeti di pietra.
A Modena, Piazza Grande, la serata prevede l’esibizione di diversi gruppi jazz e soul, fino al momento clou della serata con l’esibizione di Silvia Mezzanotte, già protagonista nei Matia Bazar ed ora voce solista. Ritmi sudamericani invece a Reggio, dove le languide armonie del Quintetto argentino Del Barrio accompagneranno la festa di Piazza Prampolini.

Ma non di sola musica vive l’uomo. E allora spostiamoci a errara, dove ancora una volta Comune e Provincia organizzano insieme il rituale “incendio del Castello” allo scoccare della mezzanotte. Si tratterà di un vero e proprio “concerto pirotecnico”, con otto minuti serrati di fuochi d’artificio lanciati dal fossato, dalle balconate e dalle torri del Castello Estense. Poco distante, a Palazzo dei Diamanti, continua l’appuntamento con l’esposizione Boldini nella Parigi degli Espressionisti, dove attraverso 100 opere si ricostruisce la fase più fervida e poliedrica nella carriera dell’artista ferrarese. La mostra, organizzata da Ferrara Arte in partnership con il Clark Art Institute di Williamstown, continua fino al 10 Gennaio 2010.
L’altro appuntamento “di punta” dal punto di vista artistico è senz’altro quello con l’esposizione “Da Rembrandt a Gauguin a Picasso“, che si tiene a Castel Sismondo a Rimini fino al 14 Marzo 2010. La mostra ospita 65 capolavori provenienti dal Museum of Fine Arts di Boston e documenta l’evoluzione nei secoli della pittura europea attraverso le tele di maestri come Rembrandt, Velasquez, Van Dyck, Tiepolo, Manet, Gauguin, Cézanne, Van Gogh, Monet, Picasso, Matisse.

Preferite un San Silvestro all’insegna della natura e della neve? Anche qui non c’è che l’imbarazzo della scelta: ciaspolate sulle tracce degli animali al Corno alle Scale, sci di fondo nel Parco delle Foreste Casentinesi, passeggiate lungo i sentieri del Parco dell’Appennino Tosco- Emiliano e molto altro ancora [NB: su tutto l’arco appenninico le previsioni promettono nevicate a partire proprio dalla notte di San Silvestro].

Per chi invece ha voglia di relax assoluto il suggerimento è senz’altro quello di un soggiorno termale lungo i “sentieri del benessere” della regione. Ed anche in questo caso la scelta è amplissima, con i tantissimi “pacchetti” messi a disposizione sul sito ufficiale delle terme dell’Emilia Romagna.

Noi non abbiamo ancora scelto dove andare, per cui adesso ci congediamo e proviamo a ragionare. Ed a chi desidera maggiori informazioni su destinazioni ed offerte speciali consigliamo di dare un’occhiata a Visit Emilia Romagna, dove i migliori “pacchetti” di soggiorno per capodanno si presentano. Auguri a tutti!

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *