Da Ferrara a Parma a ritmo di Jazz

 | 

Da Ferrara a Parma a ritmo di Jazz


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Torniamo a parlare di musica, ma oggi ci concentriamo su un genere musicale che fa dell’improvvisazione e dell’espressività interpretativa il suo tratto dominante, un genere nato agli inizi del XX secolo nelle comunità afroamericane del sud degli Stati Uniti ed oggi più pulsante che mai grazie alle contaminazioni con svariati altri generi. Stiamo parlando del jazz, “la musica più vitale, libera e rappresentativa dell’epoca contemporanea” [Giulio Confalonieri via Wikipedia].

La nostra regione vanta una lunga tradizione jazzistica: numerosi sono i locali che organizzano serate di live acustici e a Bologna esiste addirittura una Strada del Jazz..Oggi però ci dedichiamo ad altri due poli musicali dell’Emilia-Romagna: Ferrara e Parma.

A Ferrara sta per iniziare la nuova stagione del JazzClub. Dopo le due anteprime della settimana scorsa, in occasione del Festival di Internazionale, da questo venerdì 12 ottobre e fino al 28 aprile prossimo sono in calendario circa novanta concerti. Le serate si svolgono all’interno del Torrione San Giovanni, uno splendido bastione rinascimentale a pianta rotonda che fa parte del complesso della cinta muraria della città estense.

Sul palco del Torrione negli ultimi 14 anni si sono esibiti tutti i più importanti jazzisti internazionali in attività, facendone quello che molti definiscono uno dei migliori Jazz Club d’Europa..e anche quest’anno non farà eccezione!
Il programma vede l’alternarsi di grandi nomi internazionali con il meglio del jazz nazionale e alle consuete serate del venerdì e sabato si affiancheranno numerose iniziative parallele, come la rassegna OFF e le esposizioni di Torrione Art Gallery. Tutti i lunedì inoltre con Happy Go Lucky Local, il JazzClub ospita iniziative di varia natura [jam session, presentazioni discografiche ed editoriali, proiezioni e dj set] accompagnate da un aperitivo a buffet [approfondimento su allaboutjazz.com].

Il Club è affiliato all’Endas e per partecipare alle serate in programma è necessario essere in possesso della tessera; è possibile associarsi anche all’interno del Torrione, qui tutte le info.
Infine segnaliamo che potete seguire il JazzClub anche su Facebook [da cui abbiamo preso le foto] e Twitter.

Tra Parma e provincia ha preso il via la sesta edizione del Festival Barezzi Live, un evento nato per sostenere i giovani musicisti di talento della Comunità Europea e per diffondere la cultura musicale senza confini stilistici. Il Festival prende il nome da Antonio Barezzi, colui che, credendo nelle qualità del giovanissimo Giuseppe Verdi, lo fece studiare e lo aiutò a farsi conoscere.

Tra i concerti in programma a tema jazz segnaliamo:
Fabrizio Bosso, uno dei talenti più puri partoriti dal jazz italiano negli ultimi anni, che -accompagnato dal Roberto Esposito Trio- si esibirà in un concerto tra tradizione jazzistica e pezzi inediti [questa domenica al Teatro Al Parco, Parma]
Stochelo Rosenberg, uno dei massimi esponenti della chitarra acustica nello stile Gypsy Jazz, accompagnato dai Django’s Fingers [venerdì 19 ottobre al Teatro Al Parco, Parma]
e l’attesissimo concerto di Herbie Hancock, il 21 ottobre al Teatro Regio.
Il grande pianista statunitense [che ha lavorato al fianco di leggende musicali come Miles Davis] si esibirà per la prima volta in Europa in un recital solistico nel quale si dividerà tra pianoforte acustico ed elettrico, ripercorrendo tutta la sua carriera, rivisitando alcune dei suoi brani più importanti e famosi ma anche proponendo alcune composizioni realizzate appositamente per questa tournée.

Trovate il Festival Barezzi Live anche Facebook e su Twitter .

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *