[Parlami di tER #74] Comacchio con gli occhi spalancati

 | 

[Parlami di tER #74] Comacchio con gli occhi spalancati


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima.
PS: Se vuoi raccontare l’Emilia- Romagna che si vede dalla tua finestra sei benvenuta/o. Basta una mail a  <turismoemiliaromagna[at]gmail.com> o un commento qui sotto!

Ho sentito parlare di Comacchio dai miei amici e tutti mi avevano consigliato di visitarla. Sapevo che viene chiamata “la piccola Venezia”, nonostante Venezia sia tutt’altra cosa! Comunque, mi ha incuriosito e ho deciso di andarci a fare delle foto.

Comacchio

Comacchio

Comacchio è situata in mezzo alle lagune, nella provincia di Ferrara, a meno di un’ora di strada da  Ravenna. Sono arrivato lì al mattino presto, in una bella giornata, lo scorso Novembre. C’era ancora un po’ di nebbia nell’aria ma il sole stava sorgendo su un cielo sereno. La luce era bianca e morbida, il vento assente. Dal punto di vista fotografico (sic!) ed anche turistico, era una giornata perfetta.

Di solito viaggio provvisto di un una guida turistica cartacea o almeno di una pianta della città. Però ogni tanto preferisco avvicinarmi ai luoghi dove non sono mai stato in un modo completamente nuovo, e per quanto possibile senza conoscerli, con gli occhi spalancati e volti ad osservare.

Il centro storico
Appena ho messo piede nel centro storico mi sono sentito come se fossi stato nella scena di un vecchio film: era ancora presto c’erano poche persone in giro. Tutto era molto tranquillo, ma allo stesso tempo anche vivo, pieno di un’atmosfera antichissima e ricca di storia, con le case colorate e i ponti di rosso mattone che si specchiavano nell’acqua dei canali.  In altre parole:  sono stato in uno dei luoghi più fotogenici che abbia mai visto.

Trovo sempre difficile esprimere a parole i miei sentimenti, soprattutto per parlare della prima impressione avuta in un incontro come questo. Ecco perché preferisco lasciare spazio alle foto, che sanno parlare ed emozionare più delle parole.

Il simbolo di Comacchio, i Trepponti

Il simbolo di Comacchio, i Trepponti, sembra una grande scultura architettonica

Le case colorate si specchiano nell'acqua del canale

Le case colorate si specchiano nell’acqua del canale

Ponte rosso mattone che unisce le isole

Ponte rosso mattone che unisce le isole

Atmosfera senza tempo

Atmosfera senza tempo

Vi consiglio un piatto di anguilla da Le Cresine

Vi consiglio un piatto di anguilla da Le Cresine

Asgeir Pedersen è un fotografo norvegese trapiantato in Emilia Romagna. Si è innamorato di questa terra durante la sua partecipazione al progetto Blogville Emilia Romagna e da quel giorno ha deciso di non lasciarla più prendendo casa in quel di Ravenna. Asgeir pubblica le sue foto e blogpost su asgeirpedersen.no.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *