Cinque itinerari da non perdere per scoprire la Riviera su due ruote

 | 

Cinque itinerari da non perdere per scoprire la Riviera su due ruote


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Andare in bicicletta è un’ottima modalità per scoprire l’Emilia-Romagna..per tantissime ragioni! In primis ci permette di raggiungere luoghi altrimenti irraggiungibili o inaccessibili, vivendo il territorio in maniera slow e autentica. Inoltre, pedalare ci permette di muoverci senza inquinare..e magari smaltire le abbuffate della sera prima ;P

Ci sono davvero tantissimi itinerari: all’interno delle riserve e dei parchi naturali, attraverso le città d’arte, lungo i fiumi…
Oggi ne abbiamo selezionati cinque di diversa difficoltà e lunghezza che [secondo noi] meritano davvero e che ci portano in giro lungo la nostra Riviera Adriatica.

Due ruote nel Bosco: questa visita guidata in bicicletta permette di inoltrarsi nella Riserva Naturale Bosco della Mesola attraverso un percorso esclusivo, normalmente precluso al pubblico, e in mezzo ad una natura incontaminata. L’itinerario si svolge attraversando Corte Ducale e prosegue lungo lo Stradone Maestro fino a raggiungere il Parco delle Duchesse. Info: dal 15 luglio al 16 settembre; sabato domenica e festivi alle ore 15.30, su prenotazione anche  in mattinata; tempo di percorrenza 2 ore; prezzo: intero Euro 5,00 / ridotto Euro 4,00; possibilità di noleggio bici in loco Euro 4,00.

Itinerario dei Castelli Malatestiani, in bici da Bellaria a Verucchio: percorso di media difficoltà e con notevoli punti paesaggistici sulla Valmarecchia. Partendo dal centro di Bellaria si attraversa il pittoresco pease di Santarcangelo e ci si dirige verso Poggio Berni, con il bel palazzo Marcosanti in posizione panoramica. Quindi si sale verso Torriana e si ridiscende sul fiume Marecchia fino a Ponte Verucchio, dove si ammira lo scorcio del Santuario della Madonna di Saiano. Infine si sale verso Verucchio, dove si può concludere visitando la Rocca Malatestiana, la chiesa Collegiata, il Museo Archeologico e i graziosi scenari del borgo medievale. Info: lunghezza 62 km; tempo di percorrenza 2,30 ore.

Città d’arte a Ravenna, i monumenti e musei della capitale dell’Impero Bizantino. L’itinerario urbano collega i siti Unesco della città, permettendo di visitare la Basilica di San Vitale, il Mausoleo di Galla Placidia, il Battistero Neoniano, la Cappella di Sant’Andrea, il Battistero degli Ariani, la Basilica di Sant’Apollinare Nuovo e il Mausoleo di Teodorico, e in più la Biblioteca Classense, la Domus dei tappeti di pietra e i due musei Mar e Tamo. Info: difficoltà bassa; lunghezza 5,98 Km.

Sui colli di Forlì-Cesena da Diegaro fino a Bertinoroborgo dominato dalla Rocca medioevale e considerato il balcone della Romagna per la vista mozzafiato che si gode dalla centrale Piazza della Libertà, dove è possibile ristorarsi presso l’enoteca regionale ‘Cà de Bé‘.

Pedalando un Po fino al Mulino: escursione in bicicletta da Ferrara fino all’area golenale di Ro per visitare il Mulino sul Po ed assistere alla macinatura del grano sul grande fiume. Info: lunghezza 25 km; possibilità di rientro in treno da Polesella o  in motonave; prezzo: 15,00 euro adulti / 12 euro ragazzi 11-16 anni; prossime date: 15 luglio, 16 settembre e 21 ottobre.

Per scoprire altri itinerari date un’occhiata qui.
[Ringraziamo @fourjandals per la foto – Instagram originale]

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *