Bologna, un weekend di Archeologia

 | 

Bologna, un weekend di Archeologia


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Se questo weekend passeggiando per Bologna improvvisamente vi ritrovate tra legionari e centurioni e vedete un accampamento romano nel bel mezzo di Piazza Maggiore, non preoccupatevi: non siete vittime di un miraggio né di un’invasione, siete semplicemente stati catapultati nel I Secolo d.C.

Si tratta infatti di una delle iniziative di Archeopolis, l’evento che celebra il compleanno della fondazione romana di Bononia, nel 189 a.C., ben 2200 anni fa. Da giovedì 22 a domenica 25 settembre saranno numerose le occasioni che portano l’archeologia fuori dal museo e attraverso la città, per far conoscere questa materia attraverso i suoi aspetti più ludici e coinvolgenti, come appunto la rievocazione storica dell’accampamento romano a fini didattici, che permette ai visitatori di entrare, curiosare e immaginare come vivevano i Romani nei castra.

L’evento è organizzato dal Museo Civico Archeologico di Bologna [e cogliamo l’occasione per fare gli auguri anche a lui, che festeggia 130 venerabili anni =] in collaborazione con il Dipartimento di Archeologia UniBo e di IBC Emilia-Romagna.

In programma laboratori per bambini e ragazzi, concerti, spettacoli teatrali, esposizioni di rari ed antichi volumi, mostre didattiche per valorizzare il patrimonio archeologico della città, mostre fotografiche su scavi e importanti scoperte archeologiche. E ancora: incontri conferenze, presentazioni di libri, una tavola rotonda per approfondire le diverse realtà della professione dell’archeologo.

All’interno del Museo Archeologico: per i ragazzi, il percorso espositivo dell’illustratore Sandro Natalini, autore dell’ArcheoGame “Stiamo scavando per voi”, un gioco ispirato ai temi dell’archeologia; per i più grandi, un plastico ricostruisce le radici storiche delle Terme bolognesi. Il Museo inoltre inaugura un nuovo percorso dedicato alla sua storia che, tramite l’utilizzo di QRcode, permette ai visitatori di accedere a contenuti speciali dal proprio smartphone.

Saranno inoltre organizzate alcune visite guidate per andare alla scoperta dei resti e dei monumenti che testimoniano il passato romano di Bologna, escursioni e percorsi archeologici, e più di una caccia al tesoro.

Sul sito ufficiale dell’evento potete trovare e scaricare il programma [completo o suddiviso tra programma mostre e programma iuniores], una Gmap dove sono localizzati i luoghi di Archeopolis e i luoghi dell’Antica Bologna, e potete seguire l’evento anche sulla fanpage Facebook.

Non a caso il tutto cade in concomitanza con Artelibro, Festival del Libro d’Arte, che per questa 8ª edizione presenta come tema “Archeologia/Archeologie”. Da venerdì 23 a domenica 25 settembre il festival occuperà le sale di Palazzo Re Enzo e del Podestà, ospitando librai antiquari e riviste specializzate; gli editori d’arte saranno invece riuniti nella grande Libreria dell’Arte in Piazza Nettuno [presente già dal 10 settembre].

Il programma di ArteLibro si intreccia con quello di Archeopolis e propone numerose mostre ed esposizioni, installazioni, e varie occasioni di incontro e approfondimento nelle Biblioteche e Musei della città.

Qualche esempio: la Biblioteca Salaborsa inaugurerà l’allestimento espositivo e didattico degli scavi romani sottostanti la Piazza coperta; il Museo del Patrimonio Industriale propone il percorso espositivo “Archeologia delle vie d’acqua a Bologna” che approfondisce la nascita e lo sviluppo dell’antico sistema idraulico artificiale di Bologna realizzato tra il XII e il XV secolo, mentre presso la Biblioteca Accademia Nazionale di Agricoltura una mostra presenta l’evoluzione degli Orti botanici e agrari bolognesi.

E poi conferenze, spettacoli e lezioni magistrali. Proprio giovedì, la serata inaugurale di questo weekend tutto dedicato all’archeologia, prevede presso il Teatro Comunale di Bologna la lectio magistralis “Archeologia: il presente che si guarda alle spalle” di Andrea Carandini, Presidente del Consiglio Superiore dei Beni Culturali e, a seguire, il Concerto del Coro Athena.

Anche in questo caso potete trovare sul sito ufficiale dell’evento il programma completo delle iniziative, la lista degli espositori e una ricca mediateca, e potete seguire ArteLibro su Facebook, Flickr, YouTube e Anobii.

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *