Un weekend in bicicletta tra i Lidi Nord di Ravenna

 | 

Un weekend in bicicletta tra i Lidi Nord di Ravenna


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

C’è un territorio lungo la costa a nord della città di Ravenna fatto di oasi e lagune, dune e pinete..un territorio che fa parte del grande Parco del Delta del Po, dove il paesaggio è ancora armonicamente dominato dalla natura.

Nell’area che comprende i tre tranquilli centri balneari di Casal Borsetti, Marina Romea e Porto Corsini si sviluppa una macchia verde fatta di pini marittimi, lecci e olmi, che avanza fino al mare, dove resistono le dune litoranee, anch’esse ricche di vegetazione (sparto, agropiro, tamerici..).

Il modo migliore per visitare la zona è proprio la bicicletta e allora oggi vi portiamo a fare un giro in bici lungo gli itinerari ciclabili di questa meravigliosa oasi di pace: ad accompagnarci solo il profumo degli alberi, il canto degli uccelli e i riflessi del sole sull’acqua..

Se vi abbiamo incuriosito, ecco una breve “guida” alla zona:
Casal Borsetti è una piccola località turistica, ottimo punto di partenza per seguire i sentieri nella pineta a ridosso della spiaggia, fino alle Oasi. Da non perdere la passeggiata lungo i moli di sera, per guardare i pescatori con i caratteristici bilancini..è davvero suggestiva!
Marina Romea è invece il centro balneare più famoso: immerso nella verde pineta, è il punto migliore per addentrarsi nella Piallassa della Baiona, una laguna salmastra costituita da specchi d’acqua poco profondi, suddivisi da argini che danno vita a una rete di canali.
Tutta la zona è caratterizzata dai vecchi capanni da pesca, custodi di una parte importante della storia e della cultura locali. Uno degli episodi più famosi legato a questi capanni riguarda Giuseppe Garibaldi che, fuggiasco in queste valli, trovò ospitalità in uno di essi (oggi aperto al pubblico).
Volete un consiglio? Il momento più suggestivo per visitare la Pialassa è l’alba o il tramonto, quando il sole crea giochi di luce davvero suggestivi 😉
Un altro luogo unico di questo territorio tra terra e mare è l’Oasi di Punte Alberete, un bosco allagato (unico esempio rimasto nella zona) fatto di farnie, ontani, pioppi, frassini e salici. La zona è visitabile seguendo un sentiero pedonale ad anello, a tratti sospeso su ponticelli di legno. Lungo il percorso sono presenti dei cartelli esplicativi che permettono di riconoscere le specie vegetali e animali presenti, e dei pannelli schermati che consentono soste per osservare l’avifauna.
A nord di Punte Alberete si trova Valle Mandriole (detta anche Valle della Canna), anch’essa un vero paradiso per gli amanti del birdwatching, dove sorgono numerose due torri d’osservazione.
Subito a est, lungo la statale Romea, troviamo invece l’Oasi del Bardello: unico prato sommerso di acqua dolce della zona. Qui il sistema dunoso ha creato una serie di depressioni caratterizzate da una ricca vegetazione di piante igrofile, mentre diverse specie di orchidee e di vegetazione della macchia si trovano invece nella zona asciutta.
Porto Corsini è infine il più piccolo centro dei tre Lidi Nord, ma la pineta che lo circonda e l’ampia spiaggia che lo contraddistingue ne fanno la meta preferita per chi cerca una vacanza tranquilla o per chi è appassionato di sport acquatici.

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *