Benessere in Emilia-Romagna: 5 appuntamenti da non perdere

 | 

Benessere in Emilia-Romagna: 5 appuntamenti da non perdere


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Dal benessere fisico a quello intellettuale, passando per lo sport, il contatto con la natura e tutto ciò che serve per rimettersi in forma in questi primi giorni di un bollente mese di giugno.

5 appuntamenti per il weekend tutti dedicati al benessere nel suo senso pi ampio per rimettersi in forma prima delle ferie estive, o semplicemente per ricaricarsi dopo i lunghi mesi passati al freddo.

Notte celeste

Torna anche quest’anno la Festa delle Terme dell’Emilia Romagna,  la Notte Celeste in cui tutti e 26 stabilimenti termali regionali rimarranno aperti fino a tarda sera, intrattenendo gli ospiti con eventi speciali e trattamenti termali e degustazioni. Una serata da trascorrere romanticamente all’insegna del relax e del benessere, magari insieme al proprio partner, per iniziare l’estate con una piccola pausa dedicata all’intimità ed al proprio corpo.

Festival della Lentezza

festivallentezzalogo
Presto. E’ ciò che ci insegnano fin da piccoli: bisogna fare presto, correre, muoversi, accelerare!
Ma fermiamoci un momento e riflettiamo: le relazioni, il godimento delle cose terrene, la contemplazione del mondo intorno a noi. Tutto, ma proprio tutto, richiede tempo, e il tempo concede calma, serenità. Ecco il Festival della Lentezza, in programma alla Reggia di Colorno dal 12 al 14 giugno, nasce dall’idea di restituire a noi stessi quel tempo sottratto a cui abbiamo rinunciato, un giorno alla volta. Per prenderci cura del nostro passato e immaginare con freschezza un futuro ancora tutto da scoprire.
Un modo diverso per accostarsi al cibo e alla terra, al paesaggio e all’agricoltura. Durante il Festival si parlerà di  cultura come un bene comune, di sostenibilità e decrescita e della gioia che sfocia dal divertimento condiviso, orizzontale… gratuito.
Tra gli ospiti di del Festival Marco Travaglio, Vinicio Capossela, Ascanio Celestini e poi tanti eventi, dibattiti e incontri per parlare di sostenibilità, di rifiuti e della sfida che ci attende tutti: il cibo, la globalizzazione  e la distribuzione equanime delle derrate alimentari.

Alte vie dell’ Appennino Tosco-Emiliano 

cartina_sne_2048Quale migliore occasione per una passeggiata sulle alte vie dell’Appennino che a pochi giorni dalla sua elezione a Riserva Mab UNESCO? Il nostro Appennino infatti è stato inserito nel programma lanciato dall’UNESCO nel 1971, con lo scopo di migliorare il rapporto tra uomo e ambiente e ridurre la perdita di biodiversità attraverso programmi di ricerca e di preservazione dei siti prescelti.
Uno straordinario crinale tra continente europeo e zona mediterranea che accoglie al suo interno una biodiversità tra le più alte del territorio nazionale sia in termini di faune, sia di flora che di culture che ospita…Non dimentichiamo infatti che l’Appennino Tosco-Emiliano è anche geograficamente un patrimonio comune, è infatti un grande tesoro che condividiamo con Toscana, Liguria.
Percorrere le Alte Vie dell’Appennino Tosco-Emiliano, o solo parte di esse, potrebbe essere un buon modo per festeggiare questa grande conquista!

Itinerari nel parco del delta del PO – UNESCO

delta-del-Po
Ecco un’altra area che è stata inserita pochi giorni fa nella lista dei siti Mab UNESCO proprio per il suo essere uno dei parchi deltizi più grandi d’Europa (anche il Parco del Delta del Po è un parco condiviso tra Emilia Romagna e Veneto). Accoglie nelle sua anse una diversità faunistica di grande rilievo ed è quasi interamente visitabile tramite le tante escursioni e passeggiate che qui vengono organizzate.
Dalla terra, all’acqua al mare il Parco offre, sopratutto in questa stagione, scorci e panorami unici oltre alle testimonianze delle culture che, per millenni, hanno sfruttato queste acque per  il loro sostentamento.

Biografilm Bologna

11407162_742659895853216_7982464204247467605_n
Torna fino al 15 giugno 2015 a Bologna il grande cinema biografico con Biografilm Festival, il primo evento internazionale interamente dedicato ai racconti di vita, che anche quest’anno propone un programma ricco di grandi anteprime cinematografiche, prestigiosi ospiti internazionali e imperdibili eventi musicali.
Si rinnova inoltre anche quest’anno l’appuntamento con il Bio Parco (Parco del Cavaticcio), con un ricco programma di concerti, eventi e laboratori per bambini uniti alle proposte culinarie del Food District, nell’ambito di di bè bolognaestate 2015, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna.
Proiezioni, musica e cibo slow saranno i fili conduttori di queste ultime serate del Biografilm Festival, momento conviviale all’aperto, per riscoprire il gusto dello stare insieme  ed in compagnia.

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *