#BBB14: Il fumetto non è solo per grandi

 | 

#BBB14: Il fumetto non è solo per grandi


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Con l’arrivo dell’ottava edizione di BilBOlBul, il Festival internazionale del Fumetto, a Bologna dal 20 al 23 novembre per ridisegnare i contorni della città, molti angoli della città felsinea si trasformeranno in aree gioco dove lasciare esprire la creatività dei più piccoli..perchè, sebbene BilBolBul sia un evento culturale di alto rilievo con artisti e maestri dell’illustrazione contemporanea, non bisogna dimenticare che la passione per quest’arte nasce dai bambini, ed è proprio a loro che è dedicata una sezione particolare del festival.

La sezione “BilBOlBul Ragazzi” è un’iniziativa che vuole avvicinare i più giovani all’universo del fumetto e ha l’obiettivo di far emergere il grande potenziale pedagogico del linguaggio artistico fatto a china e matita. Il Festival si propone di mostrare al pubblico di grandi e piccoli i nuovi talenti e gli artisti affermati su scena internazionale, organizzando incontri per guidare nella scoperta del fumetto in ogni suo aspetto, dalla lettura delle opere al dialogo con l’autore.
Tra le influenze pedagogiche del festival un’importante funzione di apertura sarà il proposito di interazione con gli insegnanti e le scuole, offrendo un canale per l’educazione dei giovani che si muove in senso interdisciplinare, attraverso le arti grafiche, la storia dell’arte e la letteratura, nella creazione di percorsi che favoriscano la lettura del mondo contemporaneo con un linguaggio ed una sensibilità adatta alle età più giovani, propria del fumetto.

L’importanza della produzione italiana di fumetto per bambini e ragazzi viene sottolineata dagli organizzatori di BilolBul anche quest’anno, portando in scena disegnatori dal mercato internazionale, il nome di punta è Anouk Ricard, che con il suo “Anna e Froga” inaugura il 23 novembre alle h 17 ImmaginAzioni, merenda inclusa 🙂

Anouk Ricard è una delle autrici francesi più amate e innovative della sua generazione. Ha fatto parte della redazione della rivista Capsule Cosmique, creato nel 2004 con la missione di rilanciare la rivista per bambini in Francia, ottenendo grande successo di critica e di pubblico edicimila abbonati. Dal 2007 pubblica per Sarbacane la serie Anna et Froga, nominata due volte nella selezione ufficiale del Festival di Angoulême, mentre nel 2010 pubblica con Gallimard Patti et les fourmis, avventura di una bambina che diventa piccola come una formica.

Il Festival BilBOlBul in partnership con Hamelin Associazione Culturale e la Cineteca di Bologna presentano il nuovo spazio interamente dedicato ai bambini: ImmaginAzioni, un polo di educazione alle immagini permanente (animazione, cinema, ma anche lettura, illustrazione, disegno, grafica e fumetto).
Lo spazio è allestito e pensato per i più piccoli, per sperimentare e giocare con le immagini, per l’incontro con gli illustratori e animatori i quali mostreranno il loro lavoro e realizzeranno laboratori ad hoc per l’intrattenimento dei bambini.
L’universo creato da ImmaginAzioni avrà vita durante e dopo il Festival: i personaggi delle storie di Anna e Froga invaderanno infatti lo spazio della Cineteca trasfrmandolo in un mondo fantastico su misura per i ragazzi, in cui immegersi e vivere in prima persona le esperienze dei personaggi, ma cimentarsi loro stessi nell’arte del fumetto, stampare il proprio libro, disegnare e animare le storie inventate con alcuni autori del festival. Oltre ad i laboratori saranno disponibili visite guidate alla mostra Anna e Froga dedicata ai bambini e ragazzi a partire dai 6 anni.

Bambini ma non solo.. Dopo il Festival si proseguirà nel programma con le speciali visite guidate pensate da BilBOlBul, dal 24 novembre al 15 dicembre, sarà possibile organizzare nelle esposizioni del festival specificatamente dei percorsi per gli studenti di Scuola Superiore.
L’approfondimento delle opere che sono state presentate durante il festival, in dialogo con gli spazi dell’arte contemporanea aprono le porte ad una fascia d’età giovane e più matura nell’ottica di sensibilizzazione e apertura interdisciplinare per gli insegnamenti, offrendo il punto di vista di alcuni importanti maestri dell’arte del fumetto dei giorni nostri.

Incontri, proiezioni, performance e mostre, si coinvolgono tutti gli spazi di Bologna nell’allestimento di un mondo a fumetti, con la collaborazione di librerie, biblioteche, cinema e musei. Il programma per i bambini prende vita dal 21 novembre fino alla sera del 23, con numerosi appuntamenti pensati per differenti fasce d’età che si svilupperanno attorno agli autori ed alla proiezione su carta del mondo visto con gli occhi dei piccoli 🙂

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *