Spegnete la luce: arriva M’Illumino di meno

 | 

Spegnete la luce: arriva M’Illumino di meno


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

millumino-2010-locandina1C’è chi spegnerà le luci del comune o dei monumenti cittadini, chi riempirà i balconi di girandole multicolori e persino chi- come il Comune di Pieve di Cento- ospiterà in piazza una vera e propria “Festa dell’Energia Pulita”, con convegni, musica e spettacoli all’insegna della consapevolezza ambientale ed energetica.

Di cosa stiamo parlando? Ma di M’illumino di meno naturalmente. Essì perché venerdì 12 Febbraio si celebra la sesta edizione della “giornata per il risparmio energetico” inaugurata nel 2005 dalla trasmissione Caterpillar di Radio Rai e divenuta ormai un fenomeno di costume. L’obiettivo dell’iniziativa è semplice: promuovere la cultura della consapevolezza e della responsabilità energetica attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini e delle istituzioni. Nel corso degli anni hanno partecipato a M’Illumino di meno organizzazioni e associazioni di ogni genere e dimensione, dalla Presidenza della Repubblica italiana fino ai bar di quartiere, dall’Ambasciata tedesca in Italia alle aziende del settore energetico, oltre naturalmente a migliaia di cittadini.

Ed anche per quest’anno la partecipazione si preannuncia amplissima ed entusiasta. Inoltre, con questa edizione si registra un ulteriore salto di qualità della manifestazione, con il passaggio dal semplice “spegnimento” delle luci allaccensione della stessa, per promuovere le energie rinnovabili e lo sviluppo di processi produttivi più “verdi”- sole, vento, mare, biomasse, geotermico. Un’esperienza collettiva per testare l´efficacia delle fonti pulite e dare un segno tangibile di impegno nella direzione di un modello di consumo energetico differente.
In Emilia Romagna le adesioni sono così tante che quasi fatichiamo a contarle- che è poi la ragione per cui vi rimandiamo al contatore ufficiale. Ci saranno i grandi comuni- come Bologna, Modena, Ravenna, Cesena, Forlì- le province e financo le aziende sanitarie locali (e qui la menzion d’onore va alla AUSL di Cesena). Ma accanto a questi giganti ci sono anche una miriade di istituzioni più piccole e soprattutto tanti cittadini, che partecipano a M’illumino di Meno con iniziative diverse e spesso geniali.

Tags:


Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *