Alla scoperta del verde in Emilia-Romagna

 | 

Alla scoperta del verde in Emilia-Romagna


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

L’Emilia-Romagna è una terra ricca in biodiversità, abbiamo la fortuna di avere un grande pezzo di costa Adriatica, ma anche di pianura e Appennini; una varietà naturale che ci offre numerosi paesaggi d’ammirare e attività all’aria aperta per goderci lo spettacolo della natura.

Parlando con numeri possiamo dire che abbiamo ben 17 parchi naturali in regione, ognuno di questi con caratteristiche particolari che lo fanno diversi dagli altri e una fauna e flora tutta da scoprire. Come aree protette abbiamo: 2 parchi nazionali, il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna e da quello dell’Appennino Tosco-Emiliano (con parte del loro territorio anche nella regione Toscana), 1 parco interregionale, 14 parchi regionali e 14 riserve naturali. Infatti quando vi dicevamo che di natura la nostra regione è ricca non scherzavamo ;D Questo grande sistema di parchi naturali e riserve rappresentano una importante forma di tutela del patrimonio naturale dell’Emilia-Romagna ma hanno anche uno scopo educativo e ricreativo che insieme valorizzano il medio ambiente e offrono interessanti attività sportive e all’aria aperta per tutti i gusti.

VisiteguidateLe attività? Dipendendo dalla stagione e il parco in questione queste possono variare molto, da ski, ciaspolate e snowboard a trekking, escursionismo, mountain bike, orienteering o alcune attività meno conosciute come possono essere il tree climbing o l’albering. Per chi è meno sportivo ma gli piace la natura ci sono percorsi più rilassanti come gite in barca, a cavallo e perfino a dorso d’asino; tutto in totale sicurezza, grazie all’assistenza di istruttori esperti e a idonee attrezzature di protezione.

La biodiversità? La nostra regione ha più di 2.700 specie di piante, oltre 350 di animali vertebrati e 71 habitat di interesse europeo. Questa preziosa diversità naturale è dovuta alla transizione geografica del nostro territorio con caratteristiche continentali di clima fresco e umido, e quelle mediterranee, calde e aride. Anche la Flora appunto rispecchia queste caratteristiche; abbiamo in regione quasi 1 su 2 delle  7.634 specie che costituiscono la flora vascolare italiana con anche alcune esclusive peculiarità. Le piante protette di interesse europeo, considerate rarità assolute, sono una trentina, compresi licheni, alghe e muschi.

In quanto alle specie d’animali non ci rimane di meno, anzi, in Emilia-Romocchioneagna abbiamo oltre 200 specie di interesse comunitari; tra queste anche 80 uccelli -molti dei quali presenti nella zona del Delta del Po dove son state segnalate oltre 300 specie negli ultimi decenni. Il parco Delta del Po infatti merita una menzione speciale  come  la più importante area ornitologica italiana ed una delle più rilevanti d’Europa.

Come entrare in contatto con queste aree naturali e partecipare alle attività che propongono?

Sul nostro sito trovate una sezione dedicata al verde in Emilia-Romagna, lì trovate tutte le informazioni necessarie per poter arrivare, così come le attività in programma, eventi speciali, suggerimenti e descrizioni dettagliate dei parchi. In più potete cliccare qua sotto sulla mappa e troverete l’elenco di tutti i parchi con le descrizioni.

map nature

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *