A piedi nudi nella settimana dei parchi

 | 

A piedi nudi nella settimana dei parchi


Tempo stimato di lettura: Meno di un minuto

immagine-2Diciassette, quattordici, duemilasettecento, trecentocinquanta. No non vi preoccupate, non abbiamo cominciato a dare i numeri e non vogliamo lanciare il primo tombolone di TER. Semplicemente, cercavamo delle cifre in grado di “raccontare” la ricchezza ambientale e paesaggistica della regione dalla quale scriviamo. E allora di nuovo: diciassette (parchi), quattordici (riserve naturali), duemilasettecento (specie di piante) e per finire trecentocinquanta (tipi di animali vertebrati).

Noi tutti questi numeri non li conoscevamo. E non sapevamo neppure della Settimana Europea dei Parchi, la manifestazione indetta dalla Federazione europea dei Parchi (Europarc) per ricordare la fondazione della prima riserva naturale, avvenuta nel lontano Maggio 1909 in Svezia. Per l’occasione l’intero sistema delle Aree Protette dell’Emilia Romagna si vestirà a festa, offrendo a cittadini e turisti un cartellone di eventi ricchissimo fatto di eventi sportivi- come trekking, escursioni e visite guidate- degustazioni di prodotti tipici, concerti e rappresentazioni teatrali.

L’intento è quello di far conoscere a grandi e piccini l’inestimabile patrimonio di bellezze paesaggistiche e naturalistiche che caratterizza la nostra regione, e celebrare degnamente l’Anno Internazionale della Biodiversità ONU.
E se volete maggiori informazioni sugli eventi in programma, il consiglio è quello di dare un’occhiata ai profili Twitter e Facebook di Aree Protette RER.

Autore:

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *