A Carnevale ogni [dolcezza] vale

 | 

A Carnevale ogni [dolcezza] vale


Tempo stimato di lettura: Meno di un minuto

Iniziamo la settimana con un post da acquolina in bocca.

È ormai tempo di Carnevale e TER bussa alla vostra porta con un ricco vassoio di ricette regionali che per tradizione si cucinano in questo periodo di festa; ci aprite?

Appena alziamo il coperchio del vassoio, saltano all’occhio le tanto attese sfrappole, conosciute anche come frappe o chiacchiere.

Gli ingredienti base sono: farina, burro, zucchero, uova, liquore, strutto per friggere e zucchero a velo per spolverare. Ogni cucina ha poi piccole varianti personali. Noi vi proponiamo la ricetta della bolognesissima Alessandra Spisni: video.

Assaggiando qua e là, sul vassoio troviamo le tagliatelle dolci, semplici tagliatelle all’uovo la cui sfoglia viene però cosparsa di zucchero e scorza di arancia (o limone) grattugiata. La sfoglia viene poi arrotolata e tagliata a rotelle, che vengono fritte e cosparse di zucchero a velo.

Il vassoio offre poi le castagnole, soffici frittelle dolci tipiche della Romagna, chiamate così perchè sono piccole e ricordano la forma delle castagne. Ecco la ricetta di Casa Artusi: variante1 e variante2.

Di sicuro però le ricette del Carnevale non finiscono qui; ogni famiglia ha le sue tradizioni. Per esempio in alcune case si fanno le frittelle di castagne, le raviole…

E voi? Cosa preparate solitamente per Carnevale? (che saremmo curiosi di assaggiarne un po’ =)

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *