5 mostre da vedere per le Feste a Bologna

 | 

5 mostre da vedere per le Feste a Bologna


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Bologna, come tutte le città d’arte, nel periodo natalizio ha qualcosa in più. Passeggiare per le strade illuminate è romantico e divertente, ma tra un mercatino e un giro tra i vicoli del centro, di tanto in tanto c’è bisogno di una pausa dall’aria pungente e un po’ nebbiosa di questi ultimi giorni dell’anno. E cosa c’è di meglio di una mostra d’arte? Ecco 5 consigli scelti da noi dal calendario culturale invernale nella città felsinea.

Brueghel. Capolavori dell’arte fiamminga
Dopo Escher, Palazzo Albergati (in Via Saragozza 28) torna con una nuova importante mostra dedicata alla dinastia Brueghel, la più importante famiglia di artisti fiamminghi a cavallo tra il XVI e XVII secolo. Il percorso espositivo porta a Bologna i capolavori dell’arte fiamminga e ne ripercorre la storia, lungo un orizzonte temporale, familiare e pittorico di oltre 150 anni: cinque generazioni di artisti che hanno dato vita all’epoca d’oro della pittura fiamminga e impresso una rivoluzione realista su tutta la pittura europea.
Orari e biglietti: tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00; 13€ comprensivi di audioguida.


.

Magnus e l’altrove. Favole, Oriente, Leggende
Presso lo spazio espositivo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna (in via delle Donzelle 2) questa mostra ricorda, a vent’anni dalla morte, uno dei grandi maestri del fumetto popolare italiano: Magnus, nome d’arte del bolognese Roberto Raviola, autore di Kriminal, Alan Ford e Lo Sconosciuto. In esposizione 140 tavole originali, tra cui 50 illustrazioni a colori mai esposte in precedenza, e un inedito docimentario in cui Magnus parla del suo lavoro e risponde alle domande dei lettori.
Orari e biglietti: tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00; ingresso gratuito.


.

Pietro Poppi e la Fotografia dell’Emilia
Nella Biblioteca d’Arte e Storia di San Giorgio in Poggiale (in via Nazario Sauro 20/2), uno dei musei Genus Bononiae, una mostra per riscoprire le opere di Pietro Poppi, pioniere della fotografia e titolare della “Fotografia dell’Emilia”, uno degli studi fotografici italiani più importanti d’inizio Novecento.
L’esposizione (risultato di un complesso lavoro di catalogazione del materiale proveniente dalle Collezioni d’Arte e di Storia della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e dai più importanti archivi italiani) propone un percorso di oltre 100 opere che mira a rendere un profilo complessivo dell’opera fotografica di Poppi, accostando alle sue più note immagini di vedute urbane bolognesi ed emiliane immagini dedicate ad altri soggetti, come i “generi campestri”.
Orari e biglietti: Lun-Mer-Giov-Ven-Dom dalle 9.00 alle 13.00, Mar dalle 9.00 alle 17.00, Sab dalle 14.00 alle 18.00; ingresso gratuito.


.

Guido Reni e i Carracci. Un atteso ritorno
Capolavori bolognesi dei Musei Capitolini

Ancora Genus Bononiae propone a Palazzo Fava (in via Manzoni 2) una mostra dedicata ai grandi maestri emiliani tra la fine del XVI e la prima metà del XVII secolo: Guido Reni, Annibale e Ludovico Carracci, Domenichino, Denys Calvaert, Sisto Badalocchio, Francesco Albani per citarne alcuni. Tornano così a Bologna oltre trenta opere normalmente custodite nella Sala Bolognese della Pinacoteca Capitolina, all’interno dei Musei Capitolini di Roma.
Orari e biglietti: Lun dalle 12.00 alle 19.00, Mar-Mer-Giov-Ven-Dom dalle 10.00 alle 19.00, Sab dalle 10.00 alle 20.00; 13€ comprensivi di audioguida.
Mostra Reni e Carracci Bologna
.

Madonna: the Rise of a Star
Presso la galleria ONO arte contemporanea (in via Santa Margherita 10) questa collettiva fotografica di Peter Cunningham, George DuBose e Deborah Feingold ripercorre la nascita dell’icona pop per eccellenza, Madonna. Oltre 50 immagini in diversi formati, alcune totalmente inedite, raccontano la trasformazione di Louise Veronica Ciccone in Madonna, dal primo servizio fotografico a New York nel 1982 in cui emerge potente la sua personalità, ai mesi che segnano l’inizio della sua strabiliante carriera.

Madonna @SabCampanella

Ph. Sab Campanella

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *