5 eventi tra le nebbie dell’EmiliaRomagna

 | 

5 eventi tra le nebbie dell’EmiliaRomagna


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Novembre in Emilia-Romagna è il mese di zucche e castagne, golose feste e vino nuovo, ma soprattutto è il mese dove -attesa con ansia dai suoi numerosi amatori- ricompare la regina autunnale delle campagne e delle valli: la nebbia in tutte le sue sfumature, dalla bruma del mattino alla foschia del tramonto.

Affascinante e misteriosa, la nebbia smuove i sentimenti più nascosti degli emiliano-romagnoli, che rientrano in contatto con le proprie radici agresti e si stupiscono ogni anno come bambini davanti agli ampi paesaggi ammantati che costeggiano le strade dell’entroterra.

Oggi vi portiamo in giro per la Regione, alla scoperta di 5 appuntamenti tra arte e antiquariato che, dalle pianure emiliane al Delta del Po, ci danno l’occasione per trascorrere una giornata alla ricerca delle nebbie autunnali.

Museo dello CSAC a Parma
Nell’Abbazia medievale di Valserena, a pochi chilometri da Parma (più conosciuta come la stendhaliana “Certosa di Parma”), è stato recentemente aperto il Museo del Centro Studi e Archivio della Comunicazione dell’Università – CSAC. Questo enorme archivio custodisce il più ampio patrimonio culturale visivo e progettuale in Italia sul Novecento, con oltre 12 milioni di materiali suddivisi tra Arte, Fotografia, Moda, Progetto e Media. Il museo è aperto il mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10.00 alle 14.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 19.00 ad un costo di 10 Euro.

Mostra antologica Ligabue Gualtieri “Il ritorno” a Gualtieri (RE)
Il Palazzo Bentivoglio della cittadina nella campagna reggiana celebra il suo concittadino Ligabue con un’antologica in occasione del cinquantenario della morte. La mostra propone un percorso espositivo cronologico con oltre 100 opere, alcune inedite, tra cui 80 dipinti, 15 disegni, 10 incisioni e 10 sculture in bronzo e terracotta. La mostra è aperta dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 18.00 ad un costo di 8 Euro.

800 e Dintorni a Spilamberto (MO)
Questa domenica dalle 7.30 alle 19.00 nelle vie del centro storico si tiene la mostra-mercato dell’antico e dell’usato, con 200 espositori in cui scovare ogni tipo di oggetto da collezione, dai mobili al modellismo, dalle monete ai ricami.
[Vedi gli altri mercatini in Emilia-Romagna]

“De Chirico a Ferrara. Metafisica e Avanguardie” a Ferrara
Questo sabato inaugura nella città estense la mostra dedicata all’inventore della pittura metafisica, Giorgio de Chirico, che proprio a Ferrara soggiornò e dipinse tra il 1915 e il 1918. Così, a 100 anni dalla loro creazione, le sue opere tornano a Ferrara, all’interno di quel capolavoro di architettura rinascimentale che è il Palazzo dei Diamanti. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 ad un costo di 11 Euro.

“C’era una volta..” a Comacchio (FE)
All’interno della Manifattura dei Marinati la mostra permanente presenta un viaggio fotografico attraverso le opere di Oreste Biancolli tra Valli e pesca dell’anguilla negli anni 60. Una testimonianza storica dei momenti di vita quotidiana e di lavoro di un mondo ormai perduto, che ancora oggi rendono unico il territorio vallivo. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.00 ad un costo di 2 Euro.

Se invece più che dalla nebbia volete farvi prendere per la gola, tra gli appuntamenti gastronomici del prossimo weekend troviamo

ph. @matteodelmiglio

ph. @matteodelmiglio

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *