5 eventi da leccarsi i baffi: questa settimana al WineFoodFestival

 | 

5 eventi da leccarsi i baffi: questa settimana al WineFoodFestival


Tempo stimato di lettura: 2 minuti

Continua il WineFoodFestival, la rassegna di iniziative dedicate al gusto e ai prodotti genuini e tipici della nostra terra. Questa settimana sotto i riflettori 5 eventi golosi ci portano a spasso per la regione.

A Sant’Agostino, in provincia di Ferrara, continua la Sagra del Tartufo, [fino al 16 Settembre, tutte le sere dalle 19.30 e domenica anche a mezzogiorno] con un menù tutto dedicato al prezioso tubero, nelle due varianti bianca e nera.
Il tartufo cresce nel vicino Bosco Panfilia, un’area di circa 80 ettari situata in un’ansa del Fiume Reno, che viene inondata nei periodi di massima piena del fiume. Proprio per questa sua caratteristica, e per la conseguente peculiarità della flora presente, nel 1971 il Bosco è stato classificato dalla Società italiana di Botanica come “biotopo di rilevante interesse vegetazionale”.

A Parma e in altri 12 Comuni limitrofi arriva l’evento dedicato ad uno dei prodotti emiliani più famosi del mondo, il Prosciutto di Parma, con il Festival giunto quest’anno alla 15ima edizione [tutti i giorni fino a domenica 16 settembre]. In programma cene nei borghi con menù a tema, escursioni, visite guidate, convegni di approfondimento, mercatini, laboratori, spettacoli di teatro di strada, iniziative per bambini, manifestazioni sportive..e tanto altro!
Una delle iniziative preferite è Finestre Aperte: il pubblico potrà entrare all’interno dei prosciuttifici ed assistere al ciclo di lavorazione e partecipare a degustazioni gratuite [lista produttori coinvolti e info navette]. Da non perdere anche la visita al Museo del Prosciutto e dei Salumi di Parma, realizzato all’interno dell’antico Foro Boario di Langhirano, così come le numerose degustazioni del Prosciutto di Parma in abbinamento ai migliori vini previste nei ristoranti e agriturismi del territorio.

Nell’Alta ValTaro, Appennino parmense, continua l’Autunno “A tavola con il Porcino“, il calendario che racchiude tutte le fiere gastronomiche dei sei comuni della Strada del Fungo (Bedonia, Berceto, Borgotaro, Albareto, Compiano, Tornolo) e offre menù tradizionali e a tema nei ristoranti locali.
Il prossimo weekend arriva il momento clou della rassegna, la 37ima Fiera del Fungo Porcino di Borgotaro IGP. Negli stand presenti lungo le vie e nelle piazze del centro storico si potranno assaporare tutti i prodotti tipici, IGP & DOP, e i vini DOC dei colli di Parma. Si tratta inoltre di un appuntamento non solo gastronomico, ma anche culturale [con mostre e presentazioni, spettacoli itineranti di musica tradizionale e la dimostrazione pratica di “Come nasce il Parmigiano Reggiano?” – programma] e sportivo; sabato mattina infatti è  prevista l’escursione guidata -a cura di GAE– “Il Monte Croce di Ferro. Archeologia nei pascoli di quota“, una passeggiata lungo il crinale tosco-emiliano attraverso boschi di faggio, cerro e castagno, culla di produzione del Fungo di Borgotaro IGP, alla scoperta di antichi insediamenti. La Fiera proseguirà anche il successivo fine settimana -22 e 23 settembre-.

Sabato 15 e domenica 16 settembre a Nibbiano, provincia di Piacenza, arriva il secondo dei quattro appuntamenti con il Valtidone Wine Fest, con due giornate “DiTerre DiCibi DiVini” [programma in dettaglio].
Si inzia sabato sera con la mostra-degustazione “Sapori al Mulino”: all’interno del Borgo Mulino Lentino degustazioni guidate degli antichi sapori della vallata -preparati come da tradizione- abbinati ai tipici vini locali; la partecipazione comprende la visita al museo dell’arte molitoria e alla mostra dei vinarelli. Domenica i festeggiamenti gastronomici proseguono nel borgo medievale di Nibbiano [dalle 9.00 alle 19.00] con degustazioni guidate di vini passiti, autoctoni e DOC, abbinati a salumi DOP e a piatti e prodotti tipici locali. Grazie alla rassegna “Cultura Gastronomica Valtidonese” ci sarà inoltre la possibilità -unica nell’intera provincia- di assaggiare ed acquistare tutte le specialità provenienti dalla vallata. Ad allietare il tutto musica e balli folk con strumenti tradizionali e la mostra dell’artista piacentina Maurizia Gentili “L’Arte per l’Arte. L’Arte di fare il Vino e l’Arte di dipingere con il Vino”. In programma anche la visita guidata gratuita al borgo e alla diga del Molato, e un laboratorio didattico per bambini.

Infine, ultimo ma non ultimo, a Castelvetro di Modena arriva la 45ima Sagra dell’uva e del Lambrusco Grasparossa DOP: in programma nei cortili e nelle piazze del borgo medievale la rappresentazione delle fasi della vita contadina -dalla vendemmia alla pigiatura dell’uva- e l’esposizione di attrezzature agricole moderne e antiche, percorsi di degustazione e menù a tema presso i produttori vitivinicoli locali, mostra delle uve & vendita dei prodotti tipici e numerosi momenti di approfondimento. L’atmosfera sarà inoltre allietata da spettacoli, animazioni per bambini e intrattenimenti musicali. Le iniziative proseguiranno anche il fine settimana successivo -22 e 23 settembre-.

Autore:

Social Media Manager per @inEmiliaRomagna e mamma a tempo pieno.
Amo viaggiare, sia fisicamente che con la fantasia, grazie a film e libri, e celebro ogni giorno con un sorriso.

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *