20 settembre 2013: la festa di Ravenna 2019!

 | 

20 settembre 2013: la festa di Ravenna 2019!


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Parlami di tER è una serie di racconti dell’Emilia-Romagna. Sono sguardi d’autore gettati sulla regione da donne e uomini che son nati, vivono o semplicemente si sono innamorati di questa singolare, bellissima, terra con l’anima. E con il racconto di oggi prende il via la collaborazione tra TER e Ravenna2019 candidata Capitale Europea della Cultura. 
Ogni secondo mercoledì del mese Ravenna ci racconterà un pezzetto di sé: una delle storie, dei progetti, delle ragioni che la rendono unica e ne fanno la candidata naturale per diventare Capitale Europea della Cultura 2019.


 
Cosa si fa dopo anni di lavoro, centinaia di incontri informali e organizzati, decine di eventi prodotti o sostenuti?
Dopo incontri di studio con esperti di politiche culturali europee, convegni pubblici per discutere con la cittadinanza, ma anche concerti, proiezioni gratuite nella principale piazza della città, biciclettate sul canale, contest di hip hop alla stazione dei treni?
Cosa si fa dopo tutto questo?
Una Festa!

Il 20 settembre prossimo scade ufficialmente il termine per presentare al Ministero il Dossier di Candidatura a Capitale Europea della Cultura: Ravenna sarà presente, e la sera invita i cittadini di tutta la Regione e i turisti a festeggiare insieme questo primo importante step. Entro la fine dell’anno, infatti, una rosa di città passerà al secondo turno e le preselezionate avranno a disposizione ancora nove mesi di lavoro.

Venerdì 20 settembre ci ritroviamo quindi in Darsena di Città a Ravenna (si parcheggia in Via dell’Almagià) per una festa organizzata in collaborazione con l’Associazione Cantieri, che negli stessi giorni è al lavoro con il festival internazionale di danza Ammutinamenti.
 
La serata parte alle 21 con il gruppo francese di danza aerea Retouramont, che con Vide Accordé delimita un immenso volume d’aria sopra al Canale Candiano, costruendo una piramide di corde che i performer dovranno scalare, trasformando il corpo in architettura.

Negli spazi dell’Almagià verrà allestito uno speciale container che ospiterà le immagini di questi tre anni di preparazione alla Candidatura: saranno esposte le grafiche di manifesti e volantini (tutte commissionate a graphic designer trentenni, un modo per sostenere la creatività del territorio), si proietteranno le immagini taggate con #ra2019 su Instagram e i cortometraggi su Ravenna e sulla Candidatura prodotti grazie al progetto Ravenna2019 VisualHub.

Alle 23 il concerto degli SPLASHH, band formata dall’australiano Toto Vivian, dall’inglese Thomas Bealee e dai neozelandesi Sasha Carlson e Jacob Moore. Un po’ come fossero dei nuovi Pixies, miscelano allegramente grunge surf e psichedelia. Con un solo album all’attivo sono già nelle grazie degli addetti ai lavori e contano migliaia di fan in tutto il mondo.

Nell’area sarà allestito un punto ristoro: dunque vi aspettiamo in tantissimi a Ravenna per un brindisi collettivo di buon auspicio per il futuro della Candidatura!

 
Per ulteriori informazioni clicca qui

Ingresso libero

photo credit: Hubert Thouvenin

 

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *