Pasqua in Emilia Romagna: 10 consigli Last Minute

 | 

Pasqua in Emilia Romagna: 10 consigli Last Minute


Tempo stimato di lettura: 4 minuti

Se siete ancora siete indecisi su cosa fare nei giorni di Pasqua e Pasquetta, oggi veniamo in vostro aiuto proponendovi dieci eventi, scelti appositamente dalla nostra redazione.

Per mancanza di voglia e tempo, spesso ci si può perdere tra la miriade di informazioni che ci sommergono, rischiando di far prevalere la fatidica “sindrome dell’indeciso“, che si risolve quasi sempre con il rimanere “al sicuro” a casa propria.

Dato che ci teniamo al vostro benessere psicofisico, e vorremmo farvi esplorare al meglio un pezzo di territorio o cultura della nostra regione, abbiamo pensato di riassumervi qui qualche evento che potrebbe interessarvi. Ovviamente sono segnalazioni che seguono i nostri gusti. Pertanto, se non vi sentite in accordo con noi, vi consigliamo di consultare il cartellone generale, realizzato a partire dalle segnalazioni degli uffici turistici locali.


1. Bologna | “So e zo per i Bregoli”

Sentiero dei Brigoli (Bologna) | Foto tratta da www.festivalitaca.net

Sentiero dei Brigoli (Bologna) | Foto tratta da www.festivalitaca.net

Bologna è una città che vive di tradizioni e come ogni anno, durante le festività pasquali, i bolognesi sono soliti consumare il pranzo del Lunedì di Pasqua presso i giardini del Santuario della Madonna di San Luca. Giardini che vengono raggiunti a piedi e tramite l’antico sentiero dei Brigoli (o Bregoli), storico percorso che da Casalecchio conduce al Santuario della Madonna di San Luca.
La giornata prevede una salita e discesa in mattinata con l’aggiunta di uno speciale spuntino pasquale a base di uova, salame e Pignoletto.


2. Cervia e Milano Marittima | Primavera marittima

Durante le vacanze pasquali il centro delle città di Cervia, Milano Marittima e Pinarella ospitano le tradizionali manifestazioni dedicate alla Primavera. Allestimenti di aquiloni (anteprima del grande festival di fine aprile), degustazioni di prodotti tipici, eventi sportivi, musicali insieme con la classica scampagnata . Da non perdere poi gli eventi serali in programma in Riviera, da sempre centro nevralgico per la musica.


3. #Domenicaalmuseo – Musei gratis per tutti

Museo Archeologico Nazionale di Ferrara (Palazzo Costabili) | Foto di Tonina Droghetti

Ormai lo sanno tutti: la prima domenica del mese i musei statali sono gratuiti! E quindi perchè, visto che quest’anno coincide con la Pasqua, non organizzarsi per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali?
In Emilia Romagna i luoghi sono davvero tanti. Bisogna solo scegliere la propria destinazione: Emilia, Bologna o Romagna.


4. Entroterra riminese | Processioni e Sagre

Montefiore Conca | Processione del venerdì Santo | Foto di Toni Pecoraro via Wikimedia

Montefiore Conca – Processione del Venerdì Santo | Foto di Toni Pecoraro via Wikimedia

Ed eccoci in Provincia di Rimini, laddove le colline formano bellissime valli in cui è piacevole trascorrere rilassanti momenti tra il Mare Adriatico e la campagna italiana.
Partiamo dal piccolo borgo di Montegridolfo dove la sera del Venerdì Santo è in programma la tradizionale Via Crucis per le vie del centro storico. Poco lontano, a Pennabilli, ritroviamo la Processione dei Giudei e a Montefiore Conca, invece, la grande processione serale per le vie del centro storico, a cui partecipano più di cento figuranti incappucciati.


Tredozio | Sagra e Palio dell’uovo

Tredozio, piccolo borgo della Romagna Forlivese, ogni anno si organizza la Sagra e Palio dell’Uovo, un’antica tradizione che risale all’antica battitura delle uova sode che si svolgeva nella vicina Parrocchia di Ottigliana. Per l’occasione saranno allestiti stand gastronomici nei quali assaggiare delizie e prodotti locali a base di Uova come tagliatelle, frittate e dolci.
Evento clou della giornata: il Palio delle Uova, durante il quale i 4 rioni del borgo si sfideranno in prove di abilità, forza e gioco di squadra.


6. Cesena | Picnic di Pasqua e Pasquetta

Non è solo per famiglie, l’evento organizzato alla Rocca Malatestiana di Cesena. Si tratta di un doppio appuntamento dedicato al paesaggio naturale e architettonico con visite guidate ma anche buon cibo rigorosamente a Km 0. All’ombra dei torrioni del grande castello un vero e proprio pic nic, con cestino e coperta, con la possibilità di scegliere alla carta ciò che più vi aggrada. Prevista anche l’opzione apericena. La prenotazione è obbligatoria.


7. Ravenna | Visite Guidate

Battistero Neoniano, Ravenna | Foto di Andrea Bernabini

Battistero Neoniano, Ravenna | Foto di Andrea Bernabini

Durante i giorni di Pasqua, a Ravenna è in programma un ciclo di visite guidate alla scoperta dei suoi angoli meno noti. Passeggiate e tour tematici attraverseranno il centro storico di una delle città d’arte più importanti della Regione. La prenotazione è obbligatoria.


8. Musei Curiosi

Lo sapevate che in Emilia Romagna c’è una vasta scelta di musei curiosi che riescono ad abbinare cultura a divertimento, curiosità e passione alla tradizione?
Se la cosa vi incuriosisce potreste pensare a una Pasqua alternativa e conoscere così più da vicino le realtà del territorio, le sue eccellenze, ma anche le capacità imprenditoriali e artistiche di chi ci vive. Potrete scegliere tra i musei più curiosi dell’Emilia, di Bologna o della Romagna.


9. Castello di Rivalta | Caccia all’uovo

Un castello principesco dolcemente adagiato ai piedi delle prime colline parmensi. Ci troviamo nel Castello di Rivalta che, in occasione della Pasqua, organizza una vera e propria Caccia all’uovo.

Si parte con una visita guidata storica tra le mura del castello, per poi prendere parte, subito dopo pranzo, alla “frenetica” caccia al tesoro. Bimbi, genitori e cavalieri incantati si addentreranno in un percorso fatto di favole e leggende: il salone d’onore, la sala da pranzo, la cucina del rame, la cantina, le prigioni, le camere da letto, la sala delle armi e persino la sala del biliardo, per conquistare alla fine, una dolce ricompensa per tutti.


10. Marzabotto | Pasqua e Pasquetta con gli Etruschi

L’antica città di Kainua (Marzabotto)

E ecco l’ultimo dei nostri consigli. Dopo avervi suggerito appuntamenti gastronomici, sportivi, culturali e musicali, sentivamo l’esigenza di indicarvi anche un evento a tema storico-archeologico. Per tutti gli appassionati delle antiche civiltà, durante il weekend il Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” e l’Area Archeologica di Marzabotto saranno eccezionalmente aperti. Un’occasione speciale per ripercorrere le vicende e i manufatti di una delle più antiche e sviluppate civiltà italiche.

Autore:

Esploratore e Avventuriero: ama navigare gli oceani, scalare le montagne più alte e surfare sulle onde del web

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *