[ParlamiditER #221] I Beatles prima dei Beatles

 | 

[ParlamiditER #221] I Beatles prima dei Beatles


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Palazzo Fava a Bologna ospita fino al 9 ottobre Astrid Kirchherr with The Beatles, la mostra fotografica che racconta gli esordi dei Beatles, che, come tante altre band, affrontarono un duro periodo di gavetta tra concerti con pubblico striminzito e club malfamati.

La “svolta” avvenne quando alla band fu proposto un tour di concerti ad Amburgo, precisamente al Kaiserkeller, un locale sulla famosa Reeperbahn. Astrid Kirchherr era una studentessa d’arte e assistente del fotografo Reinhard Wolf quando conobbe la band. Rimase semplicemente folgorata dalla loro energia, ne intuì il potenziale e si propose per essere la prima ad immortalarli in un vero e proprio servizio fotografico posato, regalandoci scatti entrati nella storia ma rimasti pressoché sconosciuti fino agli anni ’90.

Astrid è stata veramente l’unica che abbia influenzato la nostra immagine più di ogni altro.
Ci faceva sembrare belli.
(George Harrison)

Oltre a ripercorrere il periodo di esordio della band, la mostra racconta aneddoti poco noti: forse non tutti sanno che, ad esempio, agli albori, i Fab Four erano cinque. Quando iniziarono il primo tour ad Amburgo, nel 1960, George Harrison era minorenne, il batterista era Pete Best e il bassista era, appunto, Stuart Sutcliffe. Ma quando i Beatles tornarono in Inghilterra, Stuart decise di rimanere, abbandonando la carriera musicale per dedicarsi agli studi artistici e soprattutto per amore di Astrid, con cui si fidanzò.

La Kirchherr, inoltre, influenzò profondamente lo stile dei futuri Fab Four: il famoso caschetto mobtop, per esempio, fu opera sua.

Tutta la gente dice che ho inventato il loro stile dei capelli, ma questa è una sciocchezza!
Io ritengo che il più importante contributo che ho dato ai Beatles fu la mia amicizia.
(Astrid Kirchherr)

La mostra rimarrà aperta per tutto il mese di agosto, dal martedì alla domenica, dalle 11.00 alle 19.00 con apertura serale fino alle 22.00 il giovedì. Per info: genusbononiae.it

Autore:

Nella vita mi piace mangiare focaccia, andare in bicicletta e collezionare magliette a righe bianche e blu. Ma soprattutto mi piace scrivere.
E infatti qualcosa scrivo.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *