Innamorarsi dell’Emilia-Romagna con i cinque sensi

 | 

Innamorarsi dell’Emilia-Romagna con i cinque sensi


Tempo stimato di lettura: 1 minuto

Se state per organizzare un viaggio ma ancora non avete deciso la meta, ecco un elenco di motivi che vi spingeranno a scoprire l’Emilia Romagna… Per innamorarsene basta ascoltare almeno uno dei nostri cinque sensi!

VISTA
È senz’altro il primo dei cinque sensi a venir colpito. Dalle verdi cime dell’Appennino alle spiagge della Romagna, passando attraverso i parchi e le riserve naturali, le escursioni, i laghi e le città d’arte: per riempirsi gli occhi di meraviglia, in Emilia Romagna basta un attimo.

Valle_Fattibello

Valle Fattibello (Comacchio) – in concorso per WLM 2016

Panoramica di Piazza Maggiore (Bologna) - in concorso per WLM 2016

Panoramica di Piazza Maggiore (Bologna) – in concorso per WLM 2016

GUSTO
Al pari con le bellezze architettoniche e naturali dell’Emilia-Romagna, c’è la cucina: quella della tradizione. L’enogastronomia regionale e tradizionale fa parte del patrimonio culturale regionale e sedersi a tavola è di per sé parte integrante di un viaggio che vogliamo sia indimenticabile. Probabilmente il famoso proverbio Se vuoi farlo innamorare, prendilo per la gola è nato proprio qui!

ProsciuttoParma ©G.Salvatori
Bologna Tortellini
TATTO
L’Emilia-Romagna conserva gelosamente, oltre alle ricette tradizionali, anche la cultura dell’artigianato: quel fatto a mano che affonda le radici nelle maestranze centenarie e divenuto nel tempo un tassello prezioso dell’identità regionale.
L’artigianato è, sì, la pasta all’uovo tirata a mano, il cibo e il vino di cui ogni laboratorio, ogni bottega e consorzio conserva gelosamente le procedure di produzione, ma arriva ad abbracciare molte altre categorie: le biciclette, ad esempio, le sartorie, le ceramiche, i motori.

32
Edoardo Cerasi 08
UDITO
La musica classica è tuttora molto seguita e apprezzata anche dalle generazioni più giovani ma non è solo per l’opera che val bene trascorrere una serata in uno degli storici teatri dell’Emilia-Romagna: ogni provincia è da sempre impegnata a dare spazio a produzioni originali italiane e straniere, a festival tematici, concerti e rassegne, contribuendo a creare un bacino di raccolta di influenze artistiche internazionali.
Tutti gli eventi: www.emiliaromagnaturismo.it

Teatro Municipale di Piacenza - in concorso per WLM 2016

Teatro Municipale di Piacenza – in concorso per WLM 2016

Teatro Comunale Angelo Masini (Faenza) - in concorso per WLM 2016

Teatro Comunale Angelo Masini (Faenza) – in concorso per WLM 2016

OLFATTO
Vi propongo un esperimento: in qualunque angolo dell’Emilia-Romagna siate, tentate di riconoscere gli odori che vi circondano: anche i più sgradevoli raccontano la loro storia. In campagna raccontano il ciclo della vita, in città profumano di storia, sulle vette più alte trasmettono libertà. In ogni caso aiutano a riconoscere ed apprezzare il fermento e l’energia del territorio.

Interno San Vitale (Ravenna)

Interno San Vitale (Ravenna) – in concorso per WLM 2016

Rocca di San Leo - in concorso per WLM 2016

Rocca di San Leo – in concorso per WLM 2016


 

 

Autore:

Nella vita mi piace mangiare focaccia, andare in bicicletta e collezionare magliette a righe bianche e blu. Ma soprattutto mi piace scrivere.
E infatti qualcosa scrivo.

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *