Romantici Castelli dell’Emilia Romagna

 | 

Romantici Castelli dell’Emilia Romagna


Tempo stimato di lettura: 3 minuti

I castelli, le armi, i cavalieri e gli amori..
Sembrano versi provenienti direttamente dal Dolce Stil Novo, ed in effetti ci servono oggi per elencarvi gli eventi e le iniziative del weekend nei Castelli dell’Emilia Romagna.
Feste, apertivi ed in alcuni casi cene e visite speciali che animeranno questo fine settimana ed i giorni subito precedenti il San Valentino, nella romantica atmosfera dei saloni e dei camminamenti della Rocche e Castelli del nostro territorio.


Ma non vogliamo farvi perdere ulteriore tempo dietro approfondimenti storici ed elenchi di battaglie e nobili famiglie antiche ed andremo subito al dunque ed all’elenco di eventi che abbiamo scelto per voi, ma non prima di qualche riga di informazioni e link che potrebbero esservi utili.
Da una stima ufficiale, ma non puntuale, pare siano migliaia i Castelli , i fortilizi, le torri e quant’altro sul nostro territorio, la maggior parte costruita con funzione difensiva. Da Piacenza alla Romagna, dal Po agli Appennini, la nostra Regione è sempre stata terra di confine e di passi appenninici da sorvegliare. Nascono cosi i grandi castelli delle valli e delle pianure emiliane, cosi come i castelli Malatestiani di Romagna, ogni cima una torre!
Un vero e proprio elenco che raccolga tutti i castelli ed i fortilizi storici della Regione è ancora in fase di compilazione, ma qualora siate interessati all’argomento troverete importanti informazioni presso l’Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, su sito regionale del Turismo o in alcune importanti ed interessanti pubblicazioni che ripercorrono la storia della Famiglia Malatesta.

Ma adesso, come promesso, la finiamo con le cose antiche addentrandoci invece sugli eventi che verranno.

Castello di Fontanellato

Castelli Emilia Romagna

Fontanellato

Innanzitutto stiamo parlando di uno dei pochi castelli a conservare intatto il suo fossato d’acqua, cosa che oggi ci fa apparire questa Rocca quasi simile a come era un tempo. Aggiungete che il Castello è posizionato esattamente al centro della Piazza del Paese, ed avremo una strana commistione di portici, contrafforti e merlature.
Proprio per esplorare i suoi angoli più nascosti, ma anche il famosissimo affresco del Parmigianino, sabato 11 febbraio è in programma una speciale visita guidata all’interno del castello con cena-degustazione compresa, a base ovviamente dei prodotti del territorio parmense. La prenotazione è obbligatoria.

Castello di Gropparello

Castelli

Gropparello

Questo affascinante Castello sorge proprio su uno sperone roccioso che domina la valle del Vezzeno, circa 85 metri di strapiombo che hanno reso celebre questa struttura per la sua inespugnabilità.  Luogo appartato dalla confusione cittadina, questo castello da sabato 11 febbraio a martedì 14 organizza una serie di iniziative davvero speciali: visite guidate, aperitivi, iniziative speciali per innamorati e spettacoli.
Anche in questo caso vi consigliamo di prenotare in quanto i posti disponibili sono limitati.

Antica Corte Pallavicina

Castelli
E’ uno dei più famosi fortilizi dell’Emilia Romagna, non fosse altro perché è il quartier generale della Famiglia Spigaroli che lo gestisce da generazioni e che è rinomata in tutto il mondo per la sua arte culinaria.
L’Antica Corte Pallavicina  è oggi un gioiello ed un paradiso del cibo: le sue antiche cantine ospitano oggi la stagionatura dei salumi, tra i più pregiati in Italia, la vecchia sala di stagionatura del formaggio ha ripreso la sua antica funzione ed i grandi camini sono tornati a bruciare legna di pioppo.
Qui per tutto il mese di febbraio un menù scelto appositamente dallo Chef Massimo Spigaroli coccolerà le coppie con meno 25 anni con una offerta davvero allettante fatta di prodotti tradizionali, preparati appositamente dalle mani esperte di uno Chef stellato tra i più noti in Italia.

Reggia di Colorno

Castelli

Foto di Valter Turchi

Stiamo parlando di una delle più belle, sfarzose e famose Regge Italiane, quella costruita a Colorno da Azzo da Correggio ed in seguito appartenuta prima alla Famiglia Farnese e poi ai Borbone di Napoli.  La Reggia di Colorno ancora oggi è un palazzo dai ricchi finimenti, furono chiamate infatti le maestranze francesi di Versailles per ristrutturala, anche se delle opere d’arte un tempo custodite nelle sue sale, ne rimane ben poco (nel 1731 infatti Carlo III di Borbone trasferì nel suo Palazzo di Napoli le collezioni e gli arredi del palazzo che contavano opere di Tiziano, Correggio, Mantegna e Raffaello).
Sabato 11 e domenica 12 febbraio le coppie che vorranno visitare la Reggia di Colorno pagheranno solamente un biglietto, mentre per tutti gli altri ci sarà il contest fotografico #amoReggia, che prevede come premio un romantico aperitivo a Castell’Arquato, il borgo degli innamorati.

Castell’Arquato

Castelli

Foto di Carlo Grifone

Ed ecco l’appena citato Castell’Arquato, stupendo borgo fortificato della Val d’Arda rinomato anche per essere il paese degli innamorati. Più che raccontarvi la storia di questo antico insediamento fortificato, vi invitiamo ad andarlo a visitare sopratutto nei giorni di San Valentino, periodo in cui assume un atmosfera davvero particolare in particolare per le coppie che amano perdersi tra vicoli e voltoni medievali.

 

Autore:

Explorer and adventurer: loves to surf the Oceans, climb the Mountains and ride on the deep web.

Un commento

Lascia un commento anche tu!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *